I ponti più belli di New York City

Kenya o Tanzania? qual è il miglior safari?

Scegliere tra un safari in Kenya o in Tanzania non è facile. Entrambi i paesi offrono uno scenario sensazionale, una fantastica opportunità per l’osservazione della fauna selvatica, diversi aspetti della Grande Migrazione degli Gnu e una lista di cose da non perdere.

 

Indice dei contenuti

  1. Posizione e paesaggio
  2. Costi e budget
  3. Alloggi
  4. Osservazione degli animali
  5. Attività Safari
  6. Quando andare
  7. Kenya ideale per … Tanzania ideale per…
  8. Viaggi combinati

 

Meglio un safari in Kenya o un safari in Tanzania?

 

1. Posizione e parchi

Sia il Kenya che la Tanzania si trovano in Africa orientale e hanno chilometri di costa che si affaccia sull’Oceano Indiano e l’incredibile Lago Vittoria. Essendo paesi vicini, condividono ovviamente un confine comune, rappresentato per la maggior parte dal Serengeti National Park sul lato della Tanzania e dalla Riserva Nazionale del Masai Mara sul lato del Kenya. Insieme formando l’ecosistema Serengeti-Mara, uno dei più grandi e protetti ecosistemi sulla Terra, con un’estensione di circa 30.000 chilometri quadrati.

Ciò significa che tra il Serengeti e il Masai Mara non c’è alcuna separazione, nessun recinto, nessun confine fisico, per cui gli animali sono liberi di muoversi tra un parco e l’altro come meglio credono.

Entrambi i paesi sono noti per la loro vasta savana e le aperte praterie. Questo ampio terreno offre pascoli abbondanti che attirano erbivori di ogni specie, ottime prede per i grandi predatori. Questo è uno dei posti più facili al mondo per avvistare la fauna selvatica grazie agli enormi spazi aperti.

Kenya e Tanzania sono anche lo scenario della Grande Migrazione degli Gnu, il costante movimento migratorio di circa due milioni di gnu, insieme ad antilopi e zebre, che si spostano alla ricerca di acqua e pascoli freschi.

Il nord del Kenya, vicino a Samburu, è più arido e collinoso, popolato da specie insolite come i “Samburu Special 5”: l’orice beisa, la giraffa reticolata, lo struzzo somalo, il gerenuk e la zebra di Grevy.

L’ovest della Tanzania ospita una fitta foresta indigena, sede del Mahale Mountains National Park dove è possibile fare trekking con gli scimpanzé nella foresta pluviale incontaminata. Il sud della Tanzania, ospita rinomati parchi come il Ruaha National Park e la Selous Game Reserve, la più grande area di conservazione terrestre dell’Africa, se non del mondo.

TANZANIA

  • Capitale dei Safari: Arusha
  • Principali aree di conservazione nazionale: Serengeti, Lago Manyara, Cratere di Ngorongoro, Tarangire
  • Aree di conservazione private: Grumeti
  • Altre riserve: Selous, Ruaha, Monti Mahale, Katavi
  • Spiagge e isole principali: Zanzibar
  • Itinerari più popolari: Arusha, Tarangire, Lago Manyara, Serengeti e Ngorongoro Crater

 

KENYA

  • Capitale del Safari: Nairobi
  • Principali aree di conservazione nazionale: Masai Mara, Amboseli, Parco nazionale di Nairobi, Samburu
  • Aree di conservazione private: Laikipia, Lewa, Mara Conservancies
  • Altre Riserve: Tsavo, Meru, Aberdare
  • Spiagge e isole principali: Diani, Lamu
  • Itinerari più popolari: Nairobi, Amboseli e Masai Mara

 

2. Costi e budget

Un safari in Africa orientale potrebbe non essere la vacanza più economica, ma ciò non significa che un safari in Kenya o in Tanzania non sia fattibile senza spendere un patrimonio.

E’ inutile nasconderlo, un safari in Kenya o Tanzania costa. In Tanzania, un lodge o un campo tendato 4 stelle parte da $450/600 in bassa stagione, per notte, a persona. Mentre in Kenya si parte dai $ 350/450. Al prezzo dell’alloggio poi vanno aggiunti i costi per il volo internazionale, visto e attività opzionali.

Se viaggi con un budget limitato, un safari in Kenya è più economico. Questo perché il Kenya ha investito di più per promuoversi a livello internazionale, il che significa più voli, più alloggi, più turisti e prezzi più competitivi. Ma questo non significa più affollato però. L’Africa non è un luogo di enormi hotel con migliaia di camere. In Africa un lodge di 40 camere è raro e grande!

Se invece hai a disposizione un buon budget, considera anche la Tanzania. In genere, un safari in Tanzania è più costoso rispetto un safari in Kenya, soprattutto se vuoi uscire dai circuiti classici ed esplorare le riserve più isolate come Grumetti, Selous, Ruaha e Mahale. La Tanzania è un paese molto più grande del Kenya, il che significa che quasi tutti i viaggi al di fuori del circuito del nord includono dei trasferimenti con aerei leggeri.

 

3. Dove dormire in Kenya e Tanzania

Gli alloggi in entrambi i paesi possono variare da tende spartane a lodge high-tech come The Highlands Ngorongoro a suite stravaganti costruite nella roccia come al Saruni Samburu. Ovviamente la scelta dell’alloggio dipende soprattutto dal budget a disposizione.

Ci sono pochissimi hotel o resort di grandi dimensioni in entrambi i paesi, quindi lodge e campi safari si riempiono molto rapidamente durante l’alta stagione.

Suggerimenti generali sull’alloggio:

  • Alloggi come The Giraffe Manor a Nairobi sono estremamente popolari e la lista d’attesa è molto lunga, quindi assicurati di prenotare con almeno un anno di anticipo.
  • È disponibile un numero limitato di suite familiari, quindi, anche in questo caso, prenota con largo anticipo.
  • Se viaggi con bambini piccoli, considera un lodge recintato piuttosto che uno senza recinzione in cui gli animali selvatici possono vagare.
  • La maggior parte dei lodge nell’Africa orientale non utilizza un localizzatole come molti di quelli in Sud Africa: la guida di solito guiderà e seguirà le tracce.
  • Anche i veicoli, in Kenya e Tanzania, sono generalmente “chiusi” anziché “aperti” come quelli dell’Africa meridionale.

 

Approfondimento:

 

4. Osservazione degli animali

Né la Tanzania né il Kenya sono destinazioni dei Big5 come lo è la Sabi Sands Private Game Reserve e Il Parco Nazionale Kruger in Sud Africa. Lì, hai quasi la certezza di vedere rinoceronti, leopardi, leoni, bufali ed elefanti in ogni safari.

Le cose sono un po’ più complicate in Kenya e Tanzania e impiegherai un po’ di più per trovare i Big 5. I rinoceronti sono tra gli animali più a rischio di estinzione e sono tra i più difficili da individuare. Il posto migliore per avvistamenti affidabili di Big 5 in Africa orientale è il cratere di Ngorongoro, che ospita circa 30.000 animali rendendolo un luogo estremamente popolare dove andare alla ricerca dei Big 5.

Il Kenya ha una roccaforte dei rinoceronti a Lewa Wildlife Conservancy, una riserva privata con una manciata di splendidi lodge che merita una visita. Ci sono anche roccaforti di scimpanzé a Rubondo Island, Mahale Mountains e Gombe Stream, tutti in Tanzania.

Dove osservare gli animali in Kenya e Tanzania:

Tanzania:

  • Big 5: Serengeti, Ngorongoro
  • Osservazione degli scimpanzé: Monti Mahale, Isola di Rubando, Gombe Stream
  • Elefanti: Selous
  • Migrazione degli gnu: Serengeti

 

Kenya:

 

5. Attività Safari

Sia in Kenya che in Tanzania l’attività principale è il safari, i game drive due volte al giorno alla ricerca della fauna selvatica. Questo è il modo classico di trascorrere le tue giornate in safari. Ma le attività aggiuntive, come passeggiate guidate, game drive notturni o safari in mongolfiera, possono rendere ancora più entusiasmante il safari, ma dipendono da dove vai: un parco nazionale o un’area di conservazione.

Ci sono più riserve private in Kenya rispetto alla Tanzania, quindi se desideri estendere il tuo safari oltre al safari classico, considera di soggiornare nelle riserve private del Mara. In questo modo avrai la possibilità, non solo di vedere la migrazione degli gnu, ma anche di uscire dai sentieri battuti e scoprire di più sullo stile di vita Maasai.

Riserva Nazionale:

  • Game drives mattutini e pomeridiani: ✔
  • Passeggiate naturalistiche guidate: ✖
  • Game drive fuoristrada: ✖
  • Game Drive nottirni: ✖
  • Auto-guida: ✔
  • Accesso al Parco Nazionale: ✔
  • Accesso alle riserve private: ✖
  • Limite di veicoli agli avvistamenti: ✖
  • Mongolfiera: ✔
  • Escursioni culturali: ✖
  • Fly-camping: ✖
  • Trekking con scimpanzé o cammello: ✖

 

Aree di conservazione private: 

  • Game drives mattutini e pomeridiani: ✔
  • Passeggiate naturalistiche guidate: ✔
  • Game drive fuoristrada: ✔
  • Game Drive nottirni: ✔
  • Auto-guida: ✖
  • Accesso al Parco Nazionale: ✔
  • Accesso alle riserve private: ✔
  • Limite di veicoli agli avvistamenti: ✔
  • Mongolfiera: ✔
  • Escursioni culturali: ✔
  • Fly-camping: ✔
  • Trekking con scimpanzé o cammello: ✔

 

6. Periodo migliore per il safari

Scegliere il periodo per un safari in Kenya o Tanzania dipende molto da quello che si cerca. Ovviamente è più conveniente viaggiare in bassa rispetto all’alta stagione.

Sia Kenya che la Tanzania hanno due distinte stagioni delle piogge:

  • Da aprile a maggio le “lunghe piogge”
  • Da novembre a dicembre le “brevi piogge”

Generalmente, la principale stagione delle piogge da aprile a maggio si caratterizza per la presenza di acquazzoni tropicali nel pomeriggio e alcuni campi safari chiudono. La breve stagione delle piogge, invece,  vede occasionali brevi acquazzoni, ma i campi safari rimangono aperti e l’osservazione degli animali è ancora buona.

Tanzania:

  • Alta stagione: giugno – ottobre (inverno secco)
  • Bassa stagione: novembre – maggio
  • Migrazione degli gnu: Gennaio – marzo (stagione del parto / parto)
  • Stagione delle piogge: Novembre – dicembre (piogge brevi) e Aprile – maggio (lunghe piogge)

 

Kenya:

  • Alta stagione: giugno – ottobre (inverno secco)
  • Bassa stagione: novembre – maggio
  • Migrazione degli gnu: Maggio – settembre / ottobre (attraversamenti fluviali)
  • Stagione delle piogge: Novembre – dicembre (piogge brevi) e Aprile – maggio (lunghe piogge)

 

7. Kenya ideale per…Tanzania ideale per…

In generale, il Kenya è considerato l’opzione migliore per le famiglie con bambini piccoli, perché più lodge e campi safari dispongono di strutture per famiglie come veicoli privati, attività adeguate all’età e suite familiari. La Tanzania è in crescita, ma il Kenya ha ancora il vantaggio per i viaggi in famiglia.

Le coppie e gli avventurieri possono scegliere entrambi i paesi. Sia la Tanzania che il Kenya offrono sensazionali suite per la luna di miele, attività entusiasmanti come il trekking con gli scimpanzé o in cammello e un’eccellente osservazione della migrazione. Il Kenya ha il vantaggio nel numero di aree protette private, ma la Tanzania ha ottime opzioni se sei disposto a concederti il ​​lusso.

Se il budget è una priorità, opta per il Kenya in quanto offre un eccellente rapporto qualità-prezzo.

 

8. Viaggi combinati

Se hai budget e tempo sufficiente, l’Africa offre molte possibilità quando si tratta di estendere il tuo safari dal Kenya o dalla Tanzania ad altri paesi. Esistono, tuttavia, alcuni “componenti aggiuntivi” che sono più popolari perché sono più semplici dal punto di vista logistico e quindi più convenienti in termini di tempo e denaro.

  • L’Uganda offre magnifici trekking con i gorilla nella foresta pluviale incontaminata.
  • Anche il Ruanda è ottimo per i trekking dei gorilla ed è famoso per la sua crescente popolazione di gorilla di montagna.
  • Cascate Vittoria: alcuni voli diretti rendono molto più facile che mai raggiungere le cascate più grandi del mondo.
  • Le Seychelles sono perfette per se vuoi concederti una luna di miele o una vacanza su un’isola spettacolare
  • Zanzibar è l’ideale per chi ha un budget limitato. Mnemba è perfetta se vuoi concederti un’esperienza su un’isola privata.

In evidenza

 

Ciao, sono Francesca, ma tutti mi chiamano semplicemente Francy.  Nel mio cuore c’è l’Africa, la natura e il wildlife. Avevo un lavoro sicuro che amavo molto, ma le circostanze e le emozioni mi hanno portato a chiudere quel capitolo della mia vita, per aprirne uno migliore. Ed ora, uno ad uno, sto realizzando tutti i miei sogni. Sono partita per il Sud Africa ed ho conseguito la certificazione FGASA Level 1, diventando così una Safari Guide. Ora giro per il mondo senza vincoli e limiti, mossa solo dall’ardente desiderio di vivere le mie più profonde emozioni in totale libertà. 

Francy