Cosa vedere a San Francisco in 3 giorni: itinerario dettagliato

Stai pianificando di trascorrere 3 giorni a San Francisco, in California? Ecco l’itinerario perfetto su cosa vedere in un fine settimana nella Città d’Oro.

San Francisco è meravigliosa per sua natura, circondata da un’ampia baia e da splendide foreste di sequoie. A questo si dove aggiungere la sua vena artistica, hippie e tecnologica. Da questo si capisce perché è una delle città più visitate negli Stati Uniti.

Se stai programmando un fine settimana a San Francisco, questo itinerario ti aiuterà a sfruttare al meglio i tuoi 3 giorni a San Francisco. Ho incluso le migliori cose da fare e vedere a San Francisco, oltre a qualche consiglio per gite di un giorno da San Francisco.

Giorno 1: Esplora la Baia di San Francisco

Sarà una giornata fantastica! Indossa scarpe comode e inizia presto alla mattina. Oggi camminerai in lungo e in largo nel luogo più iconico di tutta San Francisco, il Golden Gate Bridge.

Golden Gate Bridge

Inizia i tuoi 3 giorni a San Francisco con l’iconico punto di riferimento della città: il Golden Gate Bridge. Con le sue volte e gli archi arancioni sullo sfondo della Baia di San Francisco, il ponte è un’evidente opera di meraviglia ingegneristica. Il ponte è accessibile tutto il giorno tutti i giorni a piedi, in bicicletta e in auto.

Il consiglio è quello di attraversarlo a piedi o, meglio ancora, in bicicletta. Solo in questo modo potrai veramente ammirare la sua maestosa struttura e i panorami mozzafiato. Il Golden Gate Bridge è lungo 3,4 km e ci vorranno circa 25 minuti per attraversarlo in bicicletta. Puoi pedalare in entrambe le direzioni o tornare in traghetto dalla deliziosa cittadina di Sausalito e restituire la bici al negozio di noleggio quando scendi dal traghetto.

Se preferisci percorrere il ponte a piedi, ci vorranno circa 35 minuti a tratta. Il sentiero orientale è solo pedonale. Anche in questo caso, se preferisci, puoi scegliere di riprendere il traghetto da Sausalito.

Ci sono moltissimi posti fantastici da dove poter ammirare il ponte, ma se vuoi catturare uno scatto degno di una cartolina, dirigiti al punto panoramico dl Golden Gate Bridge, situato in cima a una collina che domina la città. Anche Baker Beach a Presidio è un altro ottimo posto da dove ammirare il tramonto con vista sul ponte in lontananza.

Presidio

L’area che circonda il ponte Golden Gate Bridge è conosciuta come il Presidio di San Francisco. Il Welcome Center si trova qui così come molte altre attrazioni tra cui il Palazzo delle Belle Arti, Crissy Field, il Museo Walt Disney e Fort Point.

Ai margini del Presidio si trova il Palazzo delle Belle Arti, un edificio in stile romano che affonda le sue radici nel 1915. Ha maestose colonne, una cupola e statue di dei e dee. Intorno al palazzo c’è uno stagno con anatre, cigni e oche. È un bel posto per scattare delle foto da postare sui Social Media.

Crissy Fields è il luogo in cui puoi rilassarti, fotografare il Golden Gate Bridge dall’acqua. Qui è dove i locali trascorrono i fine settimana a rilassarsi facendo un picnic, kayak e paddleboard.

Se hai tempo, visita anche il Museo Walt Disney e Fort Point. Il Museo Walt Disney è dedicato all’opera di Walt Disney. Mostre, video, schizzi e musica raccontano la storia della Disney. Se viaggi con bambini, questo è un museo che deve assolutamente entrare nella tua lista delle cose da vedere nei 3 giorni a San Francisco.

In alternativa, puoi scegliere di visitare lo storico Fort Point per saperne di più sulla storia marittima della costa del Pacifico.

Alcatraz

Nel pomeriggio, dirigiti al Molo 33 nella zona dell’Embarcadero per prendere una barca per l’isola di Alcatraz, una delle prigioni più famose della storia recente.

Alcatraz era un tempo la dimora del famigerato gangster Al Capone. Alcatraz chiuse negli anni ’70 e iniziò ad accogliere i visitatori non molto tempo dopo, nel 1973 e da allora sono moltissimi i turisti desiderosi di visitare questo oscuro posto. Durante il tour della prigione potrai vedere l’interno delle celle e ascoltare le storie degli ex detenuti della prigione.

Mentre sei qui, puoi dare un’occhiata anche ai giardini di Alcatraz, che vantano viste mozzafiato sulla Baia di San Francisco.

Giorno 2: Esplora il quartiere dell’Embarcadero

Fisherman’s Wharf

Nel tuo secondo giorno a San Francisco, dirigiti al Fisherman’s Wharf. Una visita qui è come tornare indietro al tempo della corsa all’oro di San Francisco.

Il quartiere mantiene il fascino del vecchio mondo con i suoi portici in legno e i tram che attraversano la zona. Esplora il vivace mercato dei pescatori, prova la zuppa di vongole servita in uno degli stand di frutti di mare o entra nel Musée Mécanique a ingresso gratuito se ti piacciono gli strumenti vecchio stile e i giochi arcade.

Pier 39

Continua a camminare lungo la strada The Embarcadero, fino a raggiungere il Pier 39. Non puoi perdertelo. Vedrai spettacoli di strada, carretti di cibo e un mucchio di enormi bandiere con “Pier 39” stampato in caratteri enormi.

Il punto forte del Pier 39 è senza dubbio la grande colonia di leoni marini, che hanno chiamato casa questo luogo da quando un terremoto colpì San Francisco nell’ottobre 1989. Oggi i leoni marini sono le mascotte non ufficiali del Pier 39, e ogni anno attirano grandi folle di turisti desiderosi di guardarli mentre si rilassano al sole nella loro casa permanente sul K-dock.

Coit Tower

A soli 15 minuti a piedi dal Pier 39 si trova la Coit Tower, situata nel Pioneer Park. La Coit Tower è una torre alta 64 metri che offre viste favolose dell’intera città e del Golden Gate Bridge.

Fu costruito nel 1933 nel tentativo di rendere più bello lo skyline della città. La piattaforma panoramica in cima alla torre può essere raggiunta tramite ascensore dal negozio di articoli da regalo. All’interno della torre sono esposti molti bellissimi murales che furono dipinti da un gruppo di artisti locali nel 1934.

La torre prende il nome da Lillie Hitchcock Coit, un’eccentrica protettrice dei vigili del fuoco della città. Dopo la morte di Coit nel 1929, i fondi che lasciò per il progetto furono destinati alla costruzione sia della torre che del monumento ai vigili del fuoco volontari che si trova a Washington Square.

Lombard Street

Lombard Street è la strada più tortuosa del mondo ed è una delle cose più belle da vedere a San Francisco, e anche una delle più fotografate. Composta da otto tornanti su una strada in ripida pendenza, Lombard Street è così popolare che circa 350 auto percorrono questa strada iconica ogni ora. La strada è lunga solo 182 metri e ha un limite di velocità consigliato di 8 km/H.

Ma come è nata Lombard Street? Se hai visto alcune fotografie di San Francisco, avrai notato che la città è piena di colline. Ebbene, nel 1922 nacque l’idea di aggiungere alcune curve alle strade di San Francisco per facilitare la guida. Di conseguenza, Lombard Street è passata da una pendenza del 27% al 16%.

Funivia

E’ arrivato il momento di saltare su una funivia e provare cosa vuol dire sfrecciare su e giù per le ripide strade di San Francisco.

Una buona occasione per prendere il tram d’epoca è di utilizzarlo per raggiungere il quartiere di Chinatown.

Chinatown di San Francisco è la più grande degli Stati Uniti. Ha una popolazione di circa 40.000 abitanti, per la maggior parte immigrati cinesi. L’ingresso, chiamato Dragon Gate, è uno dei luoghi più fotografati della città e si trova su Grant Street.

Se sei un buongustaio adorerai l’area, ricca di posti meravigliosi in cui mangiare del vero cibo cinese. Oltre a ottimi ristoranti cinesi, ci sono anche case da tè, bar e bancarelle di souvenir.

Giorno 3: Haight-Ashbury, Golden Gate Park e Bakers Beach

Haight-Ashbury

L’ultimo giorno dei tuoi 3 giorni a San Francisco ti porta nell’eccentrico quartiere di Haight-Ashbury. Negli anni ’60 il quartiere era il cuore pulsante del movimento hippie, oggi è famoso per le sue case vittoriane dai colori vivaci, i ristoranti alla moda e le boutique stravaganti.

Gli isolati di Haight Street tra Stanyan Street e Divisadero sono un posto divertente in cui curiosare. Aspettatevi di trovare negozi vintage che vendono vestiti tie-dye, poster e soprammobili.

Golden Gate Park

Se il Central Park è il polmone verde di New York City, il Golden Gate Park lo è per San Francisco. Troverai chilometri di sentieri pedonali, splendidi boschi e alcuni dei migliori musei della città.

Il Golden Gate Park è un enorme spazio verde di 1.017 acri e ospita il Bison Paddock, dove è possibile avvistare una mandria di bisonti al pascolo, e il Conservatory of Flowers, che è l’edificio più antico del parco. Qui si trovano oltre 1.700 specie di piante, molte delle quali rare.

Un’altra attrazione del parco è il giardino del tè giapponese, il giardino più antico del paese risalente al 1894.

Bakers Beach

Nelle giornate limpide, uno dei posti migliori dove andare è Bakers Beach, vicino al quartiere Presidio. Questa spiaggia è lunga un miglio e offre una delle migliori opportunità fotografiche di tutta San Francisco, con il Golden Gate Bridge proprio accanto a te. Potrai anche ammirare la vista di Marin Headlands e Lands End!

Dove alloggiare a San Francisco

San Francisco è una delle città più visitate degli USA. Questo significa una vastissima varietà di hotel. Alcune buone opzioni sono:

  • Hotel Triton: si trova nel cuore di Union Square, vicino alle porte di Chinatown. E’ un hotel alla moda con camere uniche e un’atmosfera artistica. La struttura è nota per l’ottimo servizio, la posizione e il miglior ristorante francese della città, il Cafe De La Presse.
  • Hotel Zeppelin: si trova nel bellissimo quartiere di Nob Hill ed è un buon affare. Si tratta di un hotel confortevole e conveniente in una posizione fantastica.
  • Hotel Drisco: Questo è un boutique hotel di lusso nella parte superiore del quartiere di Pacific Heights.

Muoversi a San Francisco

Molti locali si lamentano del sistema di trasporto pubblico. Non è molto facile da usare. Quindi preparati!

Il consiglio è quello di camminare il più possibile. Vedrai di più, farai tantissimo esercizio fisico (che non fa mi male) e risparmierai soldi!

Se non ami camminare, dovrai utilizzare il sistema di trasporto pubblico di San Francisco:

  • BART o Bay Area Rapid Transit è un sistema ferroviario che porta le persone dalla East Bay e dalla penisola dentro e fuori la città.
  • MUNI o Agenzia Municipale di Trasporto: comprende gli autobus, i filobus elettrici, i treni leggeri, le funivie e i tram. Questi sono i mezzi da utilizzare per spostarsi in città.
  • Uber e Lyft sono aziende con sede a San Francisco e sono la scelte più popolare per spostarsi. Consiglio vivamente questi servizi. Penso che siano soldi ben spesi per evitare costi di noleggio auto, problemi di parcheggio ed è molto più conveniente ed efficiente del trasporto pubblico, soprattutto se si viaggia in gruppo.
  • Auto a noleggio: noleggiare l’auto conviene solo se hai intenzione di fare gite di un giorno fuori città.

Pianificare la visita di San Francisco

Se stai organizzando un viaggio a San Francisco, potrebbe interessarti leggere i seguenti approfondimenti:

Altri articoli

Cosa vedere in Islanda in 7 giorni

L'Islanda è uno di quei paesi che una volta esplorato non vorresti più lasciare. E' pieno di panorami sbalorditivi con cascate scintillanti, spiagge di...

Ostelli a Oslo

Oslo è la magica capitale della Norvegia ed è sede di tanti siti meravigliosi da vedere e bellissimi luoghi all'aperto da esplorare. Sfortunatamente, Oslo,...

Dove dormire a Praga: aree e hotel

Con 8 diversi quartieri divisi dal fiume Moldava che attraversa il centro della città, ci sono tante opzioni su dove dormire a Praga. Ma...