I ponti più belli di New York City

Tanzania cosa vedere

Dal classico safari, all’osservazione della Grande Migrazione; dalla scalata del Kilimangiaro al relax sulle bianche spiagge di Zanzibar. La Tanzania, con tutte le cose da fare e vedere, è il luogo perfetto per una vacanza ricca di emozioni che ricorderai per tutta la vita!

 

Cosa fare e vedere in Tanzania

 

1. Safari in Tanzania
La Tanzania è la patria di due delle destinazioni più iconiche dei safari africani: il Serengeti national Park e il cratere di Ngorongoro.
Le vaste pianure del Serengeti sono famose non solo per la sua fauna selvaggia che le popolano, ma anche per la Grande Migrazione. Questo evento naturale e annuale che vede massicci branchi di ungulati seguire le piogge verso pascoli più verdi e più gustosi.
Il cratere Ngorongoro, invece, è la più grande caldera vulcanica inattiva e offre ospitalità ad una grande varietà di wildlife. Qualunque sia il tipo di safari che stai cercando, in Tanzania lo puoi trovare.
Ma queste non sono le uniche splendide aree della Tanzania per un autentico safari. A sud c’è la Selous Game Reserve, più selvaggia e quasi quattro volte più grande del Serengeti National Park. La Selous è una delle riserve più grandi al mondo. Oppure c’è la Wami-Mbiki, un ottimo posto per incontrare elefanti, giraffe, hartebeest e zebre.

 

2. Osserva la Grande Migrazione
Ogni anno circa due milioni di ungulati, gnu, zebre, gazzelle ed eland si spostano dalla Tanzania al Kenya, seguendo il percorso delle piogge per garantirsi sempre pascoli verdi e freschi.
A seconda di dove ti trovi nel tuo safari, hai la possibilità di ammirare le mandrie ammassate nel sud, le traversate del fiume, o l’esodo verso a nord. Le mandrie pascolano nelle aree meridionali da aprile a maggio. Da maggio a luglio sono lungo il fiume Grumeti, per la traversata. Da luglio a settembre sono nelle zone settentrionali o verso il Kenya, sparse per le pianure a pascolare liberamente.

 

3. Relax a Zanzibar
Dopo i giorni di safari perché non rilassarsi sulle splendide spiagge bianche di Zanzibar, nell’Oceano Indiano? Palme, sabbia, azzurro del mare, barche e un popolo accogliente e sorridente.
Passeggia per le vie di Stone Town, ozia su un’amaca o fai immersione nell’oceano incontaminato lungo la costa dello Swahili. L’area è eccezionale, e in acqua hai una buona visibilità del fondale marino e la temperature dell’acqua è di circa 25-30 ° C.

 

4. Conquista la vetta del Kilimangiaro
Se la fatica non ti spaventa e ami l’avventura e l’escursionismo, allora ti consiglio di raggiungere il Kibo, il punto più alto del Kilimangiaro. E’ un cratere ricoperto di neve e la salita per arrivarci è ripida e fredda, ma ne vale la pena. La vista dall’alto sulla savana è spettacolare, senza paragoni.
Pianifica attentamente l’escursione, un può di preparazione fisica è necessaria e fatti accompagnare da una guida esperta, capace di consigliarti la via più giusta per te per raggiungere la vetta. Non fare le corse, sali piano e goditi il panorama.

 

5. Gustati i sapori della Tanzania
Magari la cucina della Tanzania non è famosa come i suoi safari, ma non è niente male.
Spesso nei lodge, ai turisti, viene servita della gustosa carne alla griglia con salsa al curry, ma puoi anche decidere di assaggiare alcuni dei piatti tipici locali. La cucina della Tanzania ha risentito dell’influenza indiana abbinata al sapore delle noci di cocco e del mango.
Anche le bevande sono buone. Assaggia la birra al miele, alla banana e il succo di zucchero fermentato.

 

6. Indossa i tessuti della Tanzania
Se vuoi mescolarti tra il popolo locale, indossa un kangas. I kangas sono un pezzo di stoffa rettangolare che è l’elemento indispensabile in ogni guardaroba tanzaniano. Sono colorati e con figure geometriche. Vengono usati per esternare il proprio stato nella vita, oppure per diffondere messaggi politici e sociali.

In evidenza

 

Ciao, sono Francesca, ma tutti mi chiamano semplicemente Francy.  Nel mio cuore c’è l’Africa, la natura e il wildlife. Avevo un lavoro sicuro che amavo molto, ma le circostanze e le emozioni mi hanno portato a chiudere quel capitolo della mia vita, per aprirne uno migliore. Ed ora, uno ad uno, sto realizzando tutti i miei sogni. Sono partita per il Sud Africa ed ho conseguito la certificazione FGASA Level 1, diventando così una Safari Guide. Ora giro per il mondo senza vincoli e limiti, mossa solo dall’ardente desiderio di vivere le mie più profonde emozioni in totale libertà. 

Francy