Cosa vedere a Berlino in 3 giorni

Quando ho visitato Berlino per la prima volta mi è sembrato surreale. E’ una città che ha così tante storie da raccontare, dalla caduta dei regimi politici alla creazione di una cultura internazionale piena di diversità, accettazione e indipendenza. E se c’è una cosa che ho imparato dopo aver trascorso un po’ di tempo in questa meravigliosa città, è che la capitale tedesca sa come risorgere dalle ceneri. Nonostante il suo passato tumultuoso, ora è la città europea in cui andare se cerchi una mentalità aperta, pronta ad accogliere le diversità. E questo è probabilmente ciò che amo di più di Berlino. L’accettazione di tutti e il desiderio di fare meglio, di essere migliori e di godersi la vita mentre lo si fa.

Con oltre 3,8 milioni di abitanti, Berlino è una città enorme che svolge un ruolo immenso nell’Unione Europea ed è inevitabilmente legata alla cultura e al patrimonio europeo. Ci sono numerosi posti che sono assolutamente da vedere durante il tuo soggiorno di 3 giorni a Berlino, dalla East Side Gallery alla Berliner Fernsehturm all’Isola dei Musei.

Quanti giorni dovrei trascorrere a Berlino?

In un mondo perfetto, dovresti trascorrere almeno quattro giorni a Berlino. Cinque giorni sarebbero un sogno, perché così potresti fare una gita di un giorno a Potsdam o in un’altra città vicina.

Con tre giorni a disposizione, sarai in grado di visitare tutte le principali attrazioni della città, così come alcune gemme nascoste. Detto questo è ora di cominciare: ecco come trascorrere tre giorni a Berlino.

Come trascorrere 3 giorni a Berlino

Con solo tre giorni a Berlino, aspettati di sfruttare ogni singola ora a tua disposizione.

GIORNO 1:  Monumenti storici

Ogni volta che visiti per la prima volta una città europea, il consiglio è quello di iniziare l’esplorazione dai siti più famosi. Dopotutto, non è per questo che sei venuto qui? Dopo esserti svegliato e fatto colazione, sii pronto a lasciare l’albergo per immergerti nel cuore della città di Berlino.

Questo primo giorno comporterà molte passeggiate. Ti consiglio di iniziare la giornata presto (entro e non oltre le 10:00) in modo da avere il tempo di visitare uno dei musei menzionati, se lo desideri, e di goderti le principali attrazioni di Berlino.

Alexanderplatz

  • Tempo necessario: 1 ora (di più se si sale sulla torre della televisione)

Alexanderplatz è il punto di partenza di questo itinerario berlinese di tre giorni. È il cuore pulsante del centro città e ospita uno dei luoghi più famosi di Berlino: la Torre della televisione.

Quando arrivi ad Alexanderplatz noterai subito che non è proprio un bel posto. Tuttavia, è una delle zone storicamente più importanti di tutta la città. La piazza fungeva da centro di Berlino Est durante l’occupazione sovietica nell’era della Guerra Fredda. I resti di quello stile architettonico possono essere visti ancora oggi dentro e intorno ad Alexanderplatz.

Dato che sei lì potresti salire sulla torre della televisione. Tuttavia, poiché ci sono altri punti panoramici e più economici a cui avrai accesso nei 3 giorni a Berlino, potresti saltare questa  salita.

Oltre alla Torre della televisione, le altre attrazioni ad Alexanderplatz sono:

  • Orologio mondiale: sull’orologio sono rappresentati i 24 fusi orari del mondo. Dopo la restaurazione post-Guerra Fredda, alcune città dovettero essere rimosse o riorganizzate perché erano state elencate con i fusi orari sbagliati!
  • Rotes Rathaus (Municipio Rosso): uno splendido edificio in mattoni rossi che funge ancora da municipio di Berlino. La visita è gratuita dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00.
  • St. Marienkirche (Chiesa di Santa Maria): meglio conosciuta per il suo affresco lungo 22 metri intitolato “Danza della morte”. Risale al 1480 ed è assolutamente da vedere.

Isola dei musei (Museumsinsel)

  • Tempo necessario: da 1 a 3 ore (dipende se entri in uno dei musei)

Indipendentemente dai giorni che ai a disposizione a Berlino, nessuna visita è completa senza una visita all’Isola dei Musei. È un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO che ospita cinque musei di fama mondiale.

Puoi trascorrere un’intera giornata visitando i musei dell’Isola dei Musei. Tuttavia, con soli 3 giorni a Berlino, dovrai selezionare con cura quale museo visitare, se deciderai di visitarne uno e trascorrerci circa 2 ore al suo interno.

Anche se non hai tempo o voglia di visitare un museo, dovresti comunque visitare l’Isola dei Musei per goderti l’architettura. Già che sei lì, trova un posto dove sdraiarti sull’erba davanti alla Cattedrale (chiamato Lustgarten).

Cattedrale di Berlino o Forum Humboldt

  • Tempo necessario: da 1 ora a 90 minuti

Dopo aver esplorato l’Isola dei Musei (e magari essere entrato in uno dei musei) puoi visitare la Cattedrale di Berlino o il Forum Humboldt.

Sia la Cattedrale che l’Humboldt Forum vantano una vista spettacolare della città dal loro livello più alto (dalla cupola della cattedrale o dalla terrazza panoramica dell’Humboldt Forum). Ecco ciò che rende unico queste attrazioni:

  • Cattedrale di Berlino: l’ingresso costa 10 euro e comprende l’ingresso alla navata, la cripta Hohenzollern sotto la chiesa, una piccola mostra al primo piano che illustra in dettaglio i progetti architettonici della chiesa e una vista di Berlino dall’alto. Hai bisogno di circa un’ora o 90 minuti per vedere l’intera chiesa e salire sulla cupola.
  • Forum Humboldt: l’ingresso allo spazio museale è gratuito, ma la terrazza sul tetto costa 3 euro se vuoi avere la vista della cattedrale, Lustgarten, Unter den Linden e la torre della televisione. Gli ultimi due piani ospitano mostre sulla storia dell’Africa, dell’Oceania, dell’Asia e delle Americhe e vengono spiegate attraverso la lente del colonialismo e del suo impatto duraturo su ciascuna regione.

Unter den Linden

  • Tempo necessario: da 45 minuti a 1 ora

Unter den Linden ti porterà dall’Isola dei Musei dritto alla Porta di Brandeburgo. L’ampio viale è fiancheggiato da tigli associati a Freya, la dea germanica della verità e dell’amore. La via inizialmente collegava il palazzo reale (oggi Isola dei Musei) ai terreni di caccia reali (Parco Tiergarten) nel XV secolo. Sotto Federico il Grande, la strada fu trasformata in un viale paragonabile agli Champs-Elysee di Parigi.

I tigli che incontrerai durante la tua passeggiata dall’Isola dei Musei alla Porta di Brandeburgo risalgono agli anni ’50. Puoi facilmente camminare lungo Unter den Linden fino alla Porta di Brandeburgo. Dalla Cattedrale, il viale è lungo circa 1,5 chilometri e ci vorranno circa 30 minuti per raggiungere il cancello.

Lungo il percorso potrai ammirare: l’imponente statua equestre di Federico il Grande
Staatsoper (Teatro dell’Opera Reale), Università Humboldt, Bebelplatz, Neue Wache,
Museo di storia tedesca.

Porta di Brandeburgo

  • Tempo necessario: 30 minuti

La Porta di Brandeburgo è uno dei siti più iconici di tutta la Germania. È un simbolo di unità a Berlino ed è dove sono avvenuti molti momenti importanti della storia tedesca. Si trova a brevissima distanza dal Parlamento Tedesco.

Memoriale dell’Olocausto

  • Tempo necessario: 30 minuti

A pochi passi dalla Porta di Brandeburgo si trova il Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa. Il memoriale ricorda i milioni di ebrei che persero la vita sotto l’oppressivo regime nazista.

È un luogo di rispetto composto da 2.711 lastre di cemento disposte secondo uno schema a griglia. Situato su un ex tratto del Muro di Berlino, è uno dei principali siti turistici della città. Questo è un luogo di commemorazione e contemplazione. Ciò significa che è altamente irrispettoso scattare selfie davanti o all’interno del memoriale. Inoltre, non stare in piedi e non sederti sulle lastre di cemento.

Reichstag

  • Tempo necessario: 90 minuti

Il Reichstag è la sede del parlamento tedesco. Questa zona può diventare molto affollata, ma ha un’aria molto più tranquilla al mattino presto, prima dell’arrivo dei grandi gruppi turistici.

L’incendio del 1933 distrusse la struttura. Ma venne ricostruita negli anni ’90. La cupola di vetro rappresenta il desiderio della Germania di allontanarsi dal passato nazista e di muoversi verso un futuro di unità e democrazia.

Ti consiglio di concludere la tua prima giornata a Berlino con la visita del Reichstag, con la salita alla cupola per avere alcune delle migliori viste di Berlino. L’ingresso all’edificio è gratuito ed è necessaria una prenotazione. E’ meglio effettuare la prenotazione con largo anticipo per non correre il rischio di trovare tutto esaurito.

Per la visita è necessario portare con sé un documento d’identità riconosciuto a livello internazionale, come ad esempio il passaporto. Un tour del Reichstag include l’accesso alla cupola di vetro e un’audioguida gratuita che descrive in dettaglio la storia degli edifici e del parlamento tedesco.

Sono disponibili anche visite guidate alla cupola del Reichstag e tour più approfonditi della sala plenaria e del distretto governativo circostante, ma è necessario inviare la richiesta per partecipare a questo tipo di tour prima della visita.

Se possibile, prova a prenotare una fascia oraria intorno al tramonto. All’interno della cupola di vetro avrai una vista a 360° della città, e guardare il sole tramontare dal palazzo del Reichstag sarà un’esperienza indimenticabile!

GIORNO 2: palazzi e giardini

Il secondo giorno a Berlino ti porterà anche fuori dal centro città. Ti consiglio di acquistare un abbonamento giornaliero per la metropolitana poiché le attività di questo secondo giorno sono più distanziate l’una dall’altra.

Palazzo e giardini di Charlottenburg

  • Tempo necessario: dalle 3 alle 4 ore

Inizia il secondo giorno a Berlino con uno dei luoghi più iconici della città: il castello di Charlottenburg.

Il castello di Charlottenburg è un’oasi regale nel centro della città. Il palazzo fu completato nel 1699 e originariamente doveva essere il palazzo estivo della regina Sophie Charlotte (da cui prendono il nome il palazzo e il quartiere circostante di Charlottenburg).

Concediti almeno tre ore per esplorare con la dovuta calma il palazzo e i giardini. All’interno del palazzo troverai stanze, gallerie e corridoi amorevolmente ristrutturati, oltre a veri e propri tesori come la Volta d’argento e il Gabinetto di porcellana.

Se non desideri entrare nel palazzo, visita almeno i giardini e il parco. Sono gratuiti. In inverno, l’ingresso principale del castello ospita uno dei mercatini di Natale più belli di Berlino.

La via dello shopping Kurfürstendamm

  • Tempo necessario: 1+ ore

Una volta terminata la visita del palazzo, è ora di prendere la metropolitana (U-Bahn) fino alla stazione U-Adenauerplatz. Poi cammina lungo il Ku’damm fino a raggiungere U-Wittenbergplatz.

Una passeggiata lungo il Kurfüstendamm (chiamato Ku’damm dalla gente del posto) ti trasporterà immediatamente nella vecchia Berlino. Gran parte della città fu bombardata durante la Seconda Guerra Mondiale, ma il Ku’damm è riuscito a conservare parte del suo fascino del Vecchio Mondo.

La maggior parte dei negozi della zono sono di lusso come Louis Vuitton, Hermès, ecc., ma ci sono anche negozi più convenienti più vicini alla stazione ferroviaria Zoologischer Garten (H&M, & Other Stories, Primark, ecc.).

Mentre passeggi lungo il Ku’damm, assicurati di fare un salto al KaDeWe (Kaufhaus des Westens). Fondato agli inizi del 1900, è il secondo grande magazzino più grande del mondo, dopo Harrods a Londra.

Tieni presente che KaDeWe ha recentemente dichiarato bancarotta e non è chiaro se il negozio rimarrà aperto o meno. Morale della favola: visita finché puoi!

Gendarmenmarkt

  • Tempo necessario: 1 ora (meno se non si entra nelle chiese)

Da Wittenbergplatz, prendi la linea U2 della metropolitana fino alla stazione U-Hausvogteiplatz. Quando emergerai, potrai ammirare una vista spettacolare di Gendarmenmarkt, una delle piazze più belle di Berlino.

La piazza storica è il sito della cattedrale tedesca (Deutscher Dom), della cattedrale francese (Französischer Dom) e della sala concerti del XIX secolo costruita dal famoso architetto prussiano Karl Friedrich Schinkel.

Suggerimento: dietro l’angolo del Gendarmenmarkt c’è una delle più antiche case di cioccolato di Berlino, Rausch. In inverno, ti consiglio di andare all’ultimo piano del negozio per goderti una tazza di cremosa cioccolata calda nel loro bar.

Checkpoint Charlie

  • Tempo necessario: 20 minuti (di più se si visita il Museo del Muro)

In fondo alla strada da Gendarmenmarkt c’è un altro punto di riferimento di Berlino di fama mondiale: Checkpoint Charlie. Nell’ottobre del 1961, il Checkpoint Charlie fu teatro di uno scontro tra carri armati tra le truppe americane e sovietiche. In totale, lo scontro durò 16 ore, durante le quali la gente temeva sinceramente che stesse per iniziare la Terza Guerra Mondiale.

Checkpoint Charlie è ora una grande attrazione turistica. Vale la pena scattare una foto al punto di passaggio dove i visitatori provenienti da ovest facevano controllare i loro documenti prima di entrare a Berlino Est. Se lo desideri, puoi pagare per entrare al Museo del Muro al Checkpoint Charlie.

Tiergarten

  • Tempo necessario: 2+ ore

Dopo un altro giorno in piedi, è tempo di rilassasi nel Tiergarten. Dal Checkpoint Charlie, sono circa 15-20 minuti a piedi fino al parco. È un parco enorme con prati, statue, memoriali, giardini ben curati e laghetti sparsi ovunque.

Il parco in origine era il terreno di caccia reale del re Federico III, ma fu aperto al pubblico negli anni ’30 dell’Ottocento. Dopo la seconda guerra mondiale, gli alberi del parco furono abbattuti per essere utilizzati come combustibile durante la carestia di carbone.

Al centro del parco si trova la Colonna della Vittoria, un gigantesco pilastro delle vittorie militari della Germania su Francia e Prussia. Puoi salire fino in cima (285 gradini) per ammirare la meravigliosa vista su tutto il centro urbano della città. La scala a chiocciola per salire è stretta e se soffri di claustrofobia forse è meglio se rimani giù.

GIORNO 3: Guerra Fredda e Street Art

Il tuo terzo e ultimo giorno a Berlino ti porterà in alcuni dei luoghi più famosi della Guerra Fredda per concludere poi con il quartiere di Kreuzberg, che è un popolare luogo di ritrovo per la gente del posto.

Palazzo delle Lacrime (Tränenpalast)

  • Tempo necessario: 90 minuti

Situato vicino alla stazione ferroviaria di Friedrichstraße, il Palazzo delle Lacrime era una delle sale check-in che monitorava il flusso di persone che passavano tra la Germania dell’Est e quella dell’Ovest.

Il nome deriva dal fatto che il Muro di Berlino ha separato tanti affetti, amici e parenti hanno vissuto per quasi 30 anni in parti differenti di Berlino, e per questo la sala è stata testimone di tanti addii in lacrime.

La sala è stata preservata dalla caduta del Muro nel 1989 e ora ospita una mostra che spiega come funzionavano i valichi di frontiera tra la Germania dell’Est e quella dell’Ovest e offre ai visitatori uno sguardo al passato per comprendere meglio quanto fosse difficile la vita sotto il dominio sovietico.

Tieni presente che l’ingresso al Palazzo delle Lacrime è gratuito e non è necessaria la prenotazione.

Hackescher Markt

  • Tempo necessario: 1 ora

Dopo aver visitato il Palazzo delle Lacrime, sali sulla S-Bahn alla stazione Friedrichstraße e fai poche fermate fino a Hackescher Markt per una piacevole passeggiata tra le vie circostanti alla scoperta della street art di Berlino, una delle più belle che tu possa vedere in Europa. Vai al Cinema Café in Rosenthaler Strasse. Dopo un ingresso buio, verrai accolto da un vivace cortile. Ospita numerosi caffè hipster, negozi artistici e boutique e, naturalmente, un’accattivante arte di strada.

Se possibile, prova a pianificare la tua visita all’Hackescher Markt di giovedì o sabato. In quei giorni si tiene un mercato settimanale ed è un ottimo posto per acquistare prodotti e artigianato locali. Inoltre, ci sono anche alcune ottime bancarelle di cibo (economiche!) al mercato.

East Side Gallery

  • Tempo necessario: 45 minuti

Da Hackescher Markt, prendi la S-Bahn per 5 minuti per raggiungere la stazione ferroviaria Ostbahnhof. Da questa stazione puoi camminare lungo il fiume Sprea in direzione dell’Oberbaumbrücke (ponte Oberbaum) per vedere l’intera East Side Gallery.

La East Side Gallery è un’altra delle attrazioni più famose di Berlino. La East Side Gallery è una sezione del muro di Berlino che si erge come luogo di street art per eccellenza. È lunga 1.316 m, lungo la sponda orientale del fiume Sprea ed è considerata la galleria all’aperto più lunga al mondo.

Dopo la caduta del muro di Berlino, artisti provenienti da 21 paesi sono venuti a dipingere murales per celebrare la riunificazione della Germania e per non dimenticare mai le atrocità avvenute qui a Berlino.

Suggerimento: dopo aver percorso tutta la East Side Gallery, fai un salto dietro di essa nello spazio del parco che corre tra il Muro e il fiume Spree. Dall’acqua si gode una splendida vista sul ponte Oberbaum!

Ponte Oberbaum (Oberbaumbrücke)

  • Tempo necessario: 15 minuti

Il ponte Oberbaum attraversa il fiume Sprea e collega le ex parti est e ovest di Berlino. Questo ponte fungeva da popolare punto di passaggio per gli occidentali che cercavano di entrare a Berlino Est.

In primavera, su entrambe le sponde sbocciano alberi di ciliegio a simboleggiare la pace nella Berlino riunificata.

Attraversando il ponte Oberbaum noterai che è diviso su due livelli. La metropolitana passa sopra la parte superiore del ponte, mentre le auto e i pedoni lo attraversano al livello inferiore (c’è un passaggio pedonale separato!).

Assicurati di fermarti a metà del ponte per ammirare il fiume Sprea. A questo punto ti trovi a cavallo del confine tra i quartieri di Friedrichshain (con la East Side Gallery) e Kreuzberg!

Markthalle Neun

  • Tempo necessario: da 1 ora a 90 minuti

Berlino una volta vantava 14 mercati coperti, di cui Markthalle Neun fu il nono aperto (il nome si traduce letteralmente in “Mercato coperto Nove”). Otto degli ex mercati coperti furono distrutti durante la seconda guerra mondiale e Markthalle Neun è uno dei quattro ancora in funzione.

Markthalle Neun vanta venditori e negozi di prodotti alimentari internazionali. Molte delle bancarelle sono completamente vegane e ci sono molte opzioni a base vegetale tra cui scegliere. Inoltre, puoi trovare ostriche selvatiche, brodo di ossa, panini con maiale stirato al barbecue, formaggi artigianali e, naturalmente, cocktail e birra artigianale. Per un pranzo veloce o un gustoso spuntino di metà mattina con un’abbondanza di opzioni, questo è il posto perfetto per passeggiare prima di avventurarsi alla fermata successiva.

Markthalle Neun è aperto dal lunedì al sabato, con alcuni eventi importanti che si svolgono ogni settimana:

  • Giovedì: Giovedì dello Street Food. Un modo divertente per assaggiare il cibo di strada da tutto il mondo!
  • Venerdì e sabato: si svolge il mercato settimanale. Ci sono sempre frutta e verdura fresca, pane e formaggi fatti a mano, oltre a miele e spezie di produzione locale.
  • Trimestrale: Naschmarkt, ovvero un “mercato degli snack” che vende tutto ciò che è dolce, salato e snack.

Kreuzberg

Dopo esserti saziato è il momento di dare un’occhiata alla vita nel quartiere alla moda di Kreuzberg. Pieno di artisti, bar con posti a sedere all’aperto, locali di falafel e shawarma, negozi di dischi e librerie, Kreuzberg è un quartiere che ospita una numerosa popolazione turca, il che lo rende un luogo vivace e diversificato con molto da vedere.

Se hai tempo e desideri una spiegazione e una storia più approfondite del complesso passato di Berlino, il Museo Ebraico è assolutamente da visitare. Qui puoi saperne di più sulle storie personali della comunità ebraica.

L’edificio e il museo sono stati progettati da Daniel Libeskind. La particolarità di questo museo è che apre la strada agli ebrei per raccontare le loro storie personali, ascoltando in carne e ossa aneddoti e sentimenti reali di quel particolare periodo.

Berlino è una città percorribile a piedi?

Sì, moltissimo! Tuttavia, ci sono alcune destinazioni in cui avrai bisogno di un biglietto della metropolitana per raggiungerle.

Berlino è facilmente percorribile a piedi, ma è una città enorme. Una volta lasciata la zona di Alexanderplatz/Unter den Linden, le attrazioni sono più distanziate l’una dall’altra e non puoi raggiungerle a piedi.

Dove soggiornare a Berlino

Dove soggiornare dipende da quanto tempo rimarrai in città e dalle tue esigenze:

  • Mitte: è il quartiere più costoso perché è il centro città, ma è vicino a molte delle principali attrazioni turistiche.
  • Prenzlauer Berg è uno dei quartieri più belli di Berlino ed è l’ideale per chi viaggia con bambini.
  • Kreuzberg non è situato in posizione centrale, ma è un quartiere molto popolare tra la gente del posto e ha una fantastica vita notturna.
  • Charlottenburg è un quartiere elegante. Assicurati di essere a pochi passi da una linea della S-Bahn (non solo dalla U-Bahn!), altrimenti potresti avere difficoltà a muoverti velocemente in città.

Per maggiori dettagli su dove dormire a Berlino clicca qui.

Il periodo migliore per visitare Berlino

Il periodo migliore per visitare Berlino è dalla tarda primavera all’inizio dell’estate o dalla fine dell’estate all’inizio dell’autunno.

Nel dettaglio, consiglierei maggio/giugno come mese ideale per un viaggio a Berlino. Il tempo è splendido: cielo azzurro e soleggiato e temperature non ancora torride, la folla è limitata.

I trasporti di Berlino

Come ogni altra grande città Europea, Berlino è dotata di una buona rete di trasporto pubblico. Consiglierei di utilizzare i treni della metropolitana U-Bahn come principale mezzo di trasporto. Funziona su 10 percorsi colorati in tutta la città con treni che passano ogni 5-10 minuti durante il giorno.

I treni sopraelevati della S-Bahn sono meno frequenti e non così ben collegati come il servizio della U-Bahn. Tuttavia, è la scelta migliore se vuoi avventurarti nella periferia della città.

Di sera, ci sono gli autobus notturni (N1-9) che seguono i percorsi della metropolitana.

Naturalmente i taxi con tassametro possono essere fermati per le strade della città oppure app per taxi come Uber funzionano perfettamente a Berlino.

Se desideri un modo più economico e sostenibile, la bicicletta è un’ottima opzione. I visitatori possono scegliere tra sette o otto diverse società di noleggio biciclette, che operano tutte come biciclette “senza dock”. Ciò significa che puoi lasciare la bicicletta a destinazione una volta terminato di usarla, senza doverla restituirle alla docking station.

Potresti anche provare anche un E-Scooter se ti senti abbastanza avventuroso.

Risorse utili per organizzare la visita di Berlino

Per organizzare al meglio la tua visita di Berlino potrebbe interessarti leggere anche:

Altri articoli

Un giorno a Praga: itinerario completo

E' difficile non innamorarsi di Praga. Sono passati molti anni da quando ci sono stata la prima volta. E' stato uno dei miei primi...

Ostelli a Helsinki: i migliori del 2024

Helsinki è una delle capitali meno visitate d’Europa. Pianificando un viaggio in Scandinavia, in genere si pensa di vistare Copenaghen o Stoccolma, ignorando completamente...

3 giorni a Stoccolma: itinerario completo

L'affascinante ed elegante capitale della Svezia è davvero una delle città più belle d'Europa. Trascorrendo 3 giorni a Stoccolma hai sicuramente tempo sufficiente per...