Katavi National Park

Il Katavi National Park è uno dei parchi nazionali meno visitati della Tanzania. Situato bel lontano dai sentieri battuti del paese, questa gemma nascosta ospita alcuni dei più grandi branchi di grandi mammiferi del mondo. Grazie alla difficoltà di raggiungere Katavi, il parco ha potuto preservare il suo stato selvaggio e incontaminato.

Con pochi visitatori che gironzolano nel parco, un safari nel Katavi National Park ti farà sentire come l’unico al mondo! Con grandi popolazioni di elefanti, leoni, ippopotami, l’osservazione della fauna selvatica è incredibilmente spettacolare, specialmente durante la stagione secca, quando le fonti d’acqua scarseggiano.

 

Indice dei contenuti

  1. Introduzione del Katavi National Park
  2. Animali e uccelli nel Parco Nazionale del Katavi
  3. Le migliori cose da fare
  4. Dove dormire
  5. Quando andare
  6. Come arrivare
  7. Prezzi

 

Introduzione del Katavi National Park

Con poco meno di 4.500 km², il Katavi National Park è il terzo parco più grande della Tanzania. Si trova nel sud-ovest del paese, nel bacino Rukwa Rift, che fa parte della Rift Valley, tra il Lago Rukwa e il Lago Tanganica.

Il parco prende il nome da Katabi, lo spirito Wabende. Secondo la leggenda locale Katabi vive su un albero di tamarindo vicino al lago Katavi e la gente del posto si reca spesso presso l’albero, lasciando delle offerte per ottenere in cambio la protezione dello spirito.

Nel 1911, durante l’occupazione tedesca, per la prima volta l’area venne dichiarata come area protetta. Poi, sotto l’occupazione britannica l’area prese il nome di Rukwa Game Reserve. Nel 1974 fu dichiarata parco nazionale.

La natura del Katavi National Park è una delle più incontaminate al mondo. I suoi paesaggi sono incredibilmente diversi. Vanta ripide scogliere e scarpate, pianure alluvionali, vaste praterie e laghi stagionali, intervallati da boschi.

Il parco è attraversato dal fiume Katuma ed è il cuore della maggior parte dei safari nel Katavi National Park. Le sue pianure alluvionali sono bagnate da una rete di fiumi stagionali e dai due laghi stagionali, Katavi e Chada.

La fauna selvatica nel parco è abbondante, con grandi popolazioni di elefanti, bufali, zebre, un’ampia varietà di antilopi e giraffe. Ci sono anche molti predatori qui, tra cui leoni, leopardi, ghepardi e licaoni. Durante la stagione secca, il fiume Katuma, si secca, lasciando solo alcune pozze fangose dove enormi ippopotami si radunano in cerca di acqua.

 

Animali e uccelli nel Parco Nazionale del Katavi

Il parco offre un’esperienza di fauna selvatica incontaminata.

Durante i mesi della stagione secca, tra giugno e ottobre, le pianure alluvionali si ritirano e il Katavi prende vita. I fiumi si trasformano in una serie di pozze fangose, un richiamo per centinaia di animali attratti dall’unica acqua rimasta nel parco.

L’osservazione degli animali generalmente si concentra attorno al fiume Katuma, e ai laghi Katavi e il lago Chada. Le pianure alluvionali stagionali ospitano la più densa concentrazione di coccodrilli e ippopotami della Tanzania. Durante la stagione secca, centinaia di ippopotami sono confinati in pozze di fango poco profonde e non è raro osservare le feroci lotte tra i maschi per stabilire il proprio territorio.

Katavi offre anche la possibilità di avvistare quattro dei Big Five: elefanti, bufali, leoni e leopardi, per lo più avvistati nella pianura di Katisunga.

Ma le pianure del Katavi ospitano anche alcuni dei branchi più grandi del pianeta. Non è insolito vedere un branco di oltre 1.000 bufali del Capo vagare per le pianure del Katavi in ​​cerca di acqua. Il parco vanta anche una popolazione sana di elefanti formata da oltre 3.000 esemplari.

Altri erbivori includono zebre, gnu e giraffe; così come molti diversi tipi di antilopi popolano il parco.

Birdwatching

Il Parco Nazionale del Katavi è rinomato anche per le sue oltre 400 specie di uccelli. Il fiume Katuma attira gli uccelli acquatici tutto l’anno. Gli avvistamenti comuni includono l’aquila pescatrice africana, la cicogna dal becco aperto africano, la ghiandaia marina dal petto lilla, il pellicano e la cicogna dal becco giallo.

Durante la stagione delle piogge (novembre-aprile) arrivano gli uccelli migratori dall’Europa e dal Nord Africa. Sebbene questo sia considerato il momento ideale per il birdwatching, a causa delle difficoltà a raggiungere il parco e molti campi chiudono durante la stagione delle piogge.

 

Le migliori cose da fare

L’attività principale al Katavi National Park è il safari per osservare la fauna selvatica. In genere, per i game drive vengono utilizzati veicoli a lato aperto per garantire una migliore visibilità degli animali. Sono disponibili anche safari a piedi e sono un’esperienza da non perdere se vuoi avvicinarti davvero alla boscaglia africana e vivere i suoi panorami, suoni e odori.

Anche il Fly camping è offerto, ossia dormire sotto le stelle in mezzo al bush, dove le tende sono montate nella boscaglia in un campeggio temporaneo. Niente recinzioni, niente servizi igienici o docce con sciacquone. È vivere allo stato brado; cucinare cibo sul fuoco e trascorrere serate a chiacchierare intorno al fuoco, a guardare le stesse e ad ascoltare i richiami notturni degli animali selvatici.

Se sei interessato alla cultura locale, ci sono anche alcuni luoghi di interesse culturale e storico. Questi includono siti dell’età della pietra e del ferro e siti sacri come l’albero di Katabi, dove vive lo spirito Wabende.

 

Dove dormire

A causa della sua posizione in un’area così remota, il Katavi National Park offre solo una manciata di lodge permanenti e stagionali tra cui scegliere.

Mbali Mbali Katavi Lodge (precedentemente noto come Katuma Lodge) si trova al centro del parco. Con le sue viste spettacolari sulle pianure di Katisunga, questo campo tendato offre un’esperienza di safari davvero remota. Offre 10 lussuose tende da safari che si affacciano sulla pianura. Le tariffe all-inclusive includono due game drive al giorno con l’opzione di un drive notturno aggiuntivo.

Il Katavi Wildlife Camp di Foxes si trova ai margini della pianura di Katisunga e comprende sei tende in stile Meru, ognuna con bagno privato e veranda privata con amaca e sedie. L’offerta include due game drive al giorno. Questo campo è vicino a una delle principali piste di atterraggio ed è apprezzato per l’atmosfera personale che fornisce.

Chada Katavi di Nomad Tanzania (o Chada Camp) si trova ai margini della pianura del Chada. Il campo è aperto solo durante la stagione secca e offre sei tende di tela e una mensa per mangiare e socializzare. Le attività includono safari, passeggiate nel bush e fly camping (la magica esperienza di dormire sotto le stelle africane).

Palahala Luxury Camp, è un’altra opzione popolare che fornisce otto tende spaziose su piattaforme di legno.

Se hai un budget limitato, Tanzania National Parks (TANAPA) offre una locanda con angolo cottura e bandas presso la sede di Sitalike.

 

Quando andare al Katavi National Park

Il clima nel Katavi National Park è caldo tutto l’anno, con temperature diurne tipicamente intorno ai 32 gradi.

Katavi ha una stagione umida continua da novembre ad aprile e una stagione secca da maggio a ottobre. La stagione secca si caratterizza per le giornate limpide e soleggiate, con bassa livello di umidità e la quasi assenza di pioggia. Durante la stagione umida, invece, la pioggia cade quasi tutti i giorni anche se di solito solo per un breve periodo nel tardo pomeriggio. I temporali sono frequenti e l’umidità è alta.

Il parco Katavi può essere visitato tutto l’anno. Ma in genere, il periodo migliore per visitarlo è durante la stagione secca, quando un gran numero di selvaggina si riunisce intorno al fiume. Le strade del parco sono più facilmente percorribili, le condizioni sono migliori per la fotografia e ci sono meno insetti. Questo è importante perché la malaria è un rischio in questa zona della Tanzania, sebbene la profilassi sia raccomandata tutto l’anno.

Durante la stagione delle piogge, alcuni lodge del parco chiudono e spostarsi è più difficile. Tuttavia, è un ottimo periodo per osservare spettacolare scenario verde e l’abbondante avifauna con le specie migranti da novembre ad aprile.

 

Come arrivare al parco

Il Katavi National Park è difficile da raggiungere via terra. La maggior parte dei turisti sceglie di arrivare al parco via aerea. I voli, di solito, sono organizzati dal lodge e molti di loro includono il prezzo nelle loro tariffe.

Hai due opzioni: Safari Air Link, che vola due volte a settimana il lunedì e il giovedì e collega a Katavi da Dar es Salaam, e Arusha con scalo a Ruaha. Il viaggio da entrambe le città dura circa tre ore.

In alternativa, quelli diretti a Mbali Mbali Katavi Lodge possono usufruire di un charter condiviso gestito da Zantas Air Services. Questo volo parte da Arusha due volte a settimana (il lunedì e il giovedì).

Per gli avventurosi self-driver con un sacco di tempo a disposizione (o per i backpackers con un budget limitato), è possibile guidare via terra fino a Katavi. Sono 340 miglia da Mbeya e 240 miglia da Kigoma con quest’ultimo percorso possibile solo durante la stagione secca.

 

Prezzi

Come per ogni parco nazionale, per entrare al parco Katavi è necessario pagare la tassa di conservazione. L’ingresso costa $ 30 al giorno per gli adulti, $ 10 al giorno per i bambini dai 5 ai 15 anni e nulla per i bambini di età inferiore ai 5 anni. Se viaggi con un veicolo, dovrai pagare un supplemento tassa.

Per le auto normali e/o pick-up, la tariffa è attualmente di 20.000 scellini tanzaniani ($ 8,65).

Articoli recenti

Gombe National Park

Il Gombe National Park è il parco più piccolo della Tanzania ed è uno dei gioielli meglio custoditi del paese. Situato vicino al confine...

La Columbia Icefields Parkway: guida di viaggio

La Columbia Icefields Parkway in Canada è una delle migliori strade panoramiche del mondo. Se stai pianificando il tuo viaggio nelle Montagne Rocciose canadesi, sei...

Animali Canada

Il Canada è una vasta nazione che si estende dal confine settentrionale degli Stati Uniti, attraversa vaste praterie, montagne monumentali, foreste lussureggianti e tundra...

Montagne Rocciose Canadesi

Stai programmando un viaggio nelle Montagne Rocciose Canadesi ma non sai da dove cominciare? Vuoi visitare i posti migliori di Jasper, Yoho, Kootenay o...

Safari in Africa: le regole da rispettare

La maggior parte delle persone che fanno un safari in Africa viaggia con una compagnia turistica e vengono accompagnati da guide professionali che fanno...

Gli 11 migliori musei New York

New York è una città vivace e piena di vita. Le sue principali attrazioni sono note in tutto il mondo. Compaiono spesso nei film...