Tanzania

 

Tante guide per aiutarti ad organizzare il tuo perfetto safari in Tanzania

Parchi della Tanzania

Cosa fare in Tanzania

In evidenza

Serengeti National Park

Ngorongoro National Park

la grande migrazione

La grande migrazione

Tanzania

Tanzania – Info generali

  • Capitale della TanzaniaDodoma
  • Lingua: inglese e lo swahili.
  • Valuta: la valuta della Tanzania è lo scellino della Tanzania.
  • Carte di credito e bancomat: gli sportelli ATM si trovano nelle più grandi città. La carta di credito è accettata nei principali lodge, ma è comunque sempre consigliabile avere dietro del contante. I dollari sono ben accetti come mance.
  • Prese di corrente: 240 V, 50 Hz.

Lo spettacolo della Tanzania non sta solo nella Grande Migrazione e nel wildlife che popola i grandi parchi come  il Serengeti National Park, il cratere del Ngorongoro e il Tarangire National Park . Ma c’è molto altro. Le bianche spiagge di Zanzibar, gli uccelli attorno al Lago Vittoria, gli scimpanzé del Parco Nazionale dei Monti Mahale, l’iconica montagna del Kilimanjaro e i Maasai. Queste sono solo alcune delle numerose meraviglie della Tanzania.

La Tanzania è una delle tipiche destinazioni se stai cercando l’avventura del safari. I parchi nazionali e le riserve sicuramente non mancano per i game drive. Solo per dirne alcuni, puoi visitare il parco Nazionale del Serengeti, oppure il cratere del Ngorongoro. Puoi esplorare le infinite steppe assieme ai Maasai, assistere la Grande Migrazione o andare a rinfrescarti sul monte del Kilimangiaro.

Visto e documenti di viaggio

come cittadino italiano, per visitare la Tanzania come turista hai bisogno di:

– passaporto con validità di almeno sei mesi e due pagine bianche

visto: il visto per la Tanzania lo si può ottenere tramite la procedura online (se ti rivolgi ad una agenzia) o presso l’Ambasciata della Tanzania a Roma o presso il Consolato della Tanzania a Milano.

Periodo migliore per visitare la Tanzania

Non c’è un periodo migliore rispetto un altro per visitare la Tanzania. Dipende da cosa vuoi fare. Se sei interessato alla Grande Migrazione allora devi seguirla lungo tutto il suo corso. Tra giugno e luglio avviene la traversata del fiume Mara. Il periodo più facile per avvistare la fauna selvatica e i big five è durante la stagione secca, quando girano attorno le pozze d’acqua per bere. Se vuoi vedere la Tanzania tutta verde, allora devi visitarla verso la fine del periodo delle pioggio, in gennaio e febbraio. Se vuoi evitare il caldo torrido, allora il periodo migliore va da giugno fino ad agosto. Mentre se vuoi fare trekking sul Kilimangiare…sei in alta montagna e c’è sempre freddo.

Approfondisci: Quando andare in Tanzania 

Cibi e bevande tipiche della Tanzania

I pasti in Tanzania non sono molto vari. Il piatto tipico è l’ugali, un purè di farina di mais, accompagnato da una salsa a base di carne, pesce e/o verdure. Famosi sono anche il choma di Nyama (carne alla griglia) e il mishikaki (kebab). Lungo la costa e nelle aree vicino ai laghi trovi dell’ottimo pesce fresco accompagnato da riso. Per quanto riguarda le bevande alcoliche, le birre Kilimanjaro e Safari non sono male.