TANZANIA

AFRICA

INFRMAZIONI GENERALI

  • Capitale della Tanzania: Dodoma
  • Superficie della Tanzania: 945.080 km2
  • Governo della Tanzania: Repubblica Federale
  • Lingua della Tanzania: lo swahili è la lingua ufficiale, ma l’inglese è parlato ovunque.
  • Religione Tanzania: la maggior parte della popolazione è cristiana.
  • Prefisso dall’Italia: 00254
  • Valuta della Tanzania: scellino della Tanzania.

Lo spettacolo della Tanzania non sta solo nella Grande Migrazione e nella vasta gamma di animali selvatici che popola i grandi parchi come  il Serengeti National Park, il cratere del Ngorongoro e il Tarangire National Park. Ma c’è molto altro. Le bianche spiagge di Zanzibar, gli uccelli attorno al Lago Vittoria, gli scimpanzé del Parco Nazionale dei Monti Mahale, l’iconica montagna del Kilimanjaro e i Maasai. Queste sono solo alcune delle numerose meraviglie della Tanzania.

La Tanzania è una delle tipiche destinazioni se stai cercando l’avventura di un safari africano. I parchi nazionali e le riserve non mancano qui, e detengono un quinto di tutta la fauna selvatica del continente africano. Il Serengeti è patria della grande migrazione di massa di milioni di mammiferi, uno degli spettacoli naturali che non devi assolutamente perderti se viaggi in Tanzania. Ruaha e Katavi sono le principali destinazioni naturali incontaminate, mentre il Kilimangiaro, la montagna più alta del mondo, offre trekking indimenticabili attraverso foreste tropicali, brughiere, montagne, deserto e ghiacciai. Ngorongoro, la più grande caldera del mondo, ospita oltre 30.000 mammiferi in 100 miglia quadrate. Mentre Mahale Mountainse Gombe Stream, sono i principali punti di riferimenti per un safari tra gli scimpanzé.

Scopri la Tanzania

Tanzania cosa vedere

Dal classico safari, all’osservazione della Grande Migrazione; dalla scalata del Kilimangiaro al relax sulle bianche spiagge di Zanzibar. La Tanzania, con tutte le cose...

Tanzania quando andare

Quando è il momento migliore per andare in Tanzania? La risposta è complessa. Dipende da molte cose, compresi i tuoi interessi, dove vuoi andare...

La Grande Migrazione

La Grande Migrazione, conosciuta anche come "Migrazione degli Gnu", è una delle più affascinanti meraviglie naturali el mondo ed è l’esperienza più unica che...

Informazioni Utili

Dove si trova la Tanzania: La Tanzania si trova sulla costa orientale dell’Africa, affacciandosi sull’Oceano Indiano con i suoi 1.424 chilometri di costa. Confina con Kenya, Uganda a nord, Uganda, Burundi, Repubblica del Congo, Zambia a ovest e con Malawi e Mozambico a sud.

Aeroporti principali della Tanzania: La Tanzania dispone di 3 aeroporti internazionali e numerosi altri aeroporti minori e piste per voli nazionali e privati.

L’Aeroporto internazionaleJulius Nyerere (DAR) è il principale aeroporto della Tanzania e si trova a 12km dal centro di Dar Es Salaam ed è l’ideale se vuoi visitare i parchi meridionali come la Selous Game Reserve, Ruaha, i monti Udzungwa e il Mikumi National Park. L’Aeroporto internazionale del Kilimanjaro (JRO) si trova nella parte settentrionale della Tanzania, vicino al Parco Nazionale del Monte Kilimanjaro ed è l’ideale per visitare il circuito settentrionale della Tanzania: Arusha NP, Tarangire, Lake Manyara, Ngorongoro e Serengeti National Park. L’Aeroporto di Zanzibar Abeid Amani Karume (ZNZ) è il principale aeroporto dell’Arcipelago di Zanzibar. 

Vaccinazioni necessarie per viaggiare: per viaggiare in Tanzania è richiesta la vaccinazione contro la febbre gialla che devi mostrare all’arrivo.

Carte di credito e bancomat: gli sportelli ATM si trovano nelle più grandi città. La carta di credito è accettata nei principali lodge, ma è comunque sempre consigliabile avere dietro del contante.

DESTINAZIONI

Parchi della Tanzania

Documenti di viaggio

Per visitare la Tanzania come turista hai bisogno di:

  • passaporto con validità di almeno sei mesi e con almeno due pagine bianche.
  • il visto che puoi  ottenere tramite procedura online (se ti rivolgi ad una agenzia) o presso l’Ambasciata della Tanzania a Roma o presso il Consolato della Tanzania a Milano.

Periodo migliore per visitare la Tanzania

Non c’è davvero un momento giusto o sbagliato per visitare questo splendido paese.

Come regola generale, la stagione secca (da fine giugno a ottobre) è il periodo più popolare per un safari in Tanzania perchè è il periodo in cui gli animali si radunano vicino alle pozze d’acqua rendendo l’osservazione del gioco molto più facile. 

Inoltre, con la scarsità d’acqua la vegetazione si assottiglia, migliorando così la visibilità degli animali. Considera, però, che è alta stagione in Tanzania, per cui aspettati di vedere parecchi visitatori durante i safari nei parchi.

Muoversi in Tanzania

Se stai visitando una serie di parchi e riserve in Tanzania, puoi spostarti in autoo in aereo. Considera, però, che le strade nella maggior parte delle aree remote sono in cattive condizioni e prive di segnaletica, per cui la guida autonoma non è consigliata.

Anche se più costoso, è consigliabile noleggiare un auto con autista che funge anche da guida informale; in alternativa, puoi organizzare un volo verso la tua destinazione.

Paesi e città, in Tanzania, sono collegati da autobus e dala-dalas (minibus), e nelle grandi città trovi anche mezzi di trasporto pubblico come autobus, dala-dalas, taxi e, in alcuni luoghi, biciclette o tuk-tuk.

Aereo: Se te lo puoi permettere, spostati in aereo. E’ l’opzione più rapida e comoda. Ci sono alcune compagnie aeree nazionali che collegano le destinazioni safari più popolari e forniscono servizi alla costa. Inoltre, alcuni dei safari lodge più esclusivi sono dotate delle loro piste di atterraggio e utilizzano piccoli aerei charter per spostare i loro ospiti.

In macchina: Guidare in Tanzania può essere pericoloso perché tutti fanno quello che vogliono e il traffico a Dar es Salaam è particolarmente caotico. Le strade non sono sempre ben tenute e le frequenti buche sono un problema.  Evita di guidare di notte a causa del pericolo di animali domestici e selvatici sulla strada.

Molte delle strade nelle zone rurali e nei parchi e nelle riserve non sono asfaltate, quindi un veicolo a quattro ruote motrici è essenziale, in particolare nelle stagioni delle piogge, quando queste strade diventano spesso impraticabili.

Tanzania Blog