Serengeti National Park

Africa

Guida completa del Serengeti National Park

Dove dormire nel Serengeti

SERENGETI NATIONAL PARK

Sorprendente fauna selvatica pascola indisturbata tra le infinite pianure aperte e i kopjes rocciosi del Serengeti National Park.

Sede di una delle più grandi concentrazioni di fauna selvatica al mondo e della Grande Migrazione annuale degli Gnu, il Parco Nazionale del Serengeti è uno dei parchi più famosi dell’Africa. E’ l’area di conservazione più importante della Tanzania e rientra nel patrimonio mondiale dell’Unesco.

Il Parco copre una superficie di quasi 15.000 chilometri quadrati ed è costituito da praterie, savane e foreste. Tre sono le principali eco-regioni del Serengeti: le pianure del sud, popolate da zebre, gazzelle e gnu; il corridoio occidentale con coccodrilli, scimmie e ippopotami; ed infine, il Serengeti settentrionale, dominato da boschi aperti perfetti per elefanti e giraffe.

L’attrazione principale del Serengeti è la grande migrazione degli gnu,  uno degli ultimi movimenti di massa di animali terrestri rimasti sul pianeta.

Ma la densità della fauna selvatica nel Serengeti è talmente elevata che un safari nel parco è spettacolare tutto l’anno. La savana dorata, le vaste praterie ondulate e il clima temperato fanno sì che la vegetazione non sia mai troppo fitta per avvistare gli animali.

Oltre a milioni di gnu, il Serengeti ospita anche popolazioni considerevoli di zebre, bufali, elefanti, giraffe e una miriade di specie di gazzelle e antilopi. E dove c’è selvaggina in abbondanza, non mancano mai predatori come leoni, leopardi, ghepardi, iene e cani selvatici.

L’incredibile diversità di fauna selvatica e la presenza di alloggi straordinari rendono il Serengeti una destinazione perfetta per un autentico safari africano. Lodge e campi privati offrono incredibili vacanze per coppie, famiglie e viaggiatori solitari. Le attività offerte sono molte e variano dai classici game drive a escursioni in mountain bike, equitazione e giri in mongolfiera.

 

  • Dimensioni: 15.000 km2
  • Posizione: nel nord della Tanzania, confina con il Masai Mara in Kenya.
  • Quanti giorni per visitare: da 2 a 5 notti
    Attività: game drive, passeggiate, giri in mongolfiera
  • Paesaggio: praterie, savana e foreste
  • Animali principali: Gnu, zebra, big 5, ghepardo, ippopotamo.
Serengeti Informazioni utili
Pro e Contro del Serengeti Park

 

  • Eccellente possibilità di osservare la fauna selvatica tutto l’anno
  • Migrazione annuale degli gnu (da fine gennaio a settembre)
  • Eccellenti lodge di fascia media e di lusso
  • Possibilità di fare un safari in mongolfiera
  • La zona di Seronera è affollata durante l’alta stagione (giugno e luglio e da ottobre ad aprile)
Cosa portare in Safari

La maggior parte dei viaggiatori sceglie la stagione secca, da giugno a ottobre, per un safari nel Parco Nazionale del Serengeti.

Gli animali si radunano intorno a fiumi e pozze d’acqua per dissetarsi. La Grande Migrazione è al suo apice e le possibilità di assistere a un iconico attraversamento del fiume sono al massimo.

Ma anche la stagione delle piogge è interessante. Le piogge trasformano il paesaggio arido in un’oasi lussureggiante e verde, inizia la stagione dei parti e la maggior parte dei lodge rimane aperta a prezzi più contenuti.

Perchè un safari nel Serengeti National Park

 

Sede di una delle più grandi concentrazioni di fauna selvatica al mondo e della maggior parte della Grande Migrazione degli Gnu, il Parco Nazionale del Serengeti è l’area di conservazione più importante della Tanzania ed è una tappa obbligata sia per i primi che per i safari.

1. Migrazione annuale degli gnu: La grande migrazione degli gnu è uno dei fenomeni naturali più spettacolari al mondo ed è il cuore di un safari in Tazania.

Guardare mandrie di proporzioni bibliche si muovono attraverso le infinite pianure del Serengeti, affrontantando sfide e difficoltà, costantemente sotto l’attacco di predatori come i grandi felini e gli enormi coccodrilli

2. Eccellente visione del gioco tutto l’anno: la densità della fauna selvatica nel Serengeti è talmente abbondante e varia che offre un’esperienza di safari spettacolare tutto l’anno. Sebbene alcuni gnu, zebre e antilopi migrino verso il pascolo fresco, non tutti lo fanno.

Le pianure aperte, le ampie praterie e il clima temperato fanno sì che la vegetazione non sia mai troppo fitta per avvistare gli animali.

3. Un Safari adatto per ogni viaggiatore:  l’incredibile diversità di fauna selvatica e la varietà di alloggi rendono il Serengeti una destinazione adatta per tutti i tipi di viaggiatori.

I campi privati ​​e romantici offrono incredibili vacanze per le coppie in luna di miele, mentre i lodge per famiglie offrono attività di safari divertenti adatte anche per i bambini. Inoltre, sempre più lodge offrono pasti vegetariani e vegani per soddisfare tutte le preferenze culinarie.

Kenya o Tanzania? Qual è il safari perfetto?

Guide della Tanzania

La Grande Migrazione

Tanzania: informazioni utili

Informazioni utili e consigli per aiutarti ad organizzare al meglio il tuo viaggio in Tanzania.

……….