Sydney è la città più grande dell’Australia, una città cosmopolita con attrazioni di ogni tipo: Opera House, spiagge, porto, ponti, musei, giardini, bar e ristoranti…ce n’è per tutte le esigenze.

Sicurezza a Sydney : nonostante sia una città, Sydney è abbastanza sicura e le persone sono gentili e disponibili. Certo, i malintenzionati ci sono ovunque nel mondo, per cui, se hai dubbi su tassisti o altri, gira al largo. Cerca di non percorrere strade isolate e buie. Se vai in spiaggia, controlla sempre il colore della bandiera. Se è rossa vuol dire che la spiaggia è chiusa e se è gialla, allora nuotare è pericoloso. Se ti allontani dalla città, fai attenzione alla fauna selvatica.

 

Quando visitare Sydney

 

L’Australia si trova nell’emisfero australe, quindi festeggia la sua estate da dicembre a marzo e l’inverno da giugno a settembre. Nello specifico, Sydney, la città più grande del paese, si trova in una zona subtropicale, caratterizzata da estati calde e inverni freddi.

Nonostante non esista un periodo sbagliato per visitare Sydney, ci sono alcuni fattori che dovresti considerare durante la pianificazione del tuo viaggio.

L’alta stagione va da Natale fino alla fine di gennaio e coincide con le vacanze scolastiche e la chiusura di molte aziende. Di conseguenza trovrai folle di turisti un pò ovunque e le tariffe su voli e alloggi sono ai massimi. Tuttavia, è anche il periodo in cui puoi vivere alcuni dei migliori eventi in città: Natale in spiaggia, il famoso spettacolo pirotecnico di Capodanno, festival popolari e l’Australia Day.

In alternativa, primavera e autunno sono periodi eccezionali per visitare Sydney. Da settembre a fine novembre e da marzo a maggio sono i mesi migliori. Nelle mezze stagioni le temperature sono piacevoli. Le giornate sono soleggiate e l’umidità è minima. Inoltre non troverai le enormi folle di turisti e i prezzi delle compagnie aeree sono più economiche.

 

Quando andare a Sydney

 

Cosa fare a Sydney (top 5)

 

1. Sydney Opera House
Sydney è famosa per la sua iconica Opera House, un centro di arti performative multi-luogo. Si trova nello spettacolare porto di Circular Quay.

2. Sydney Harbour Bridge
Un’altra attrazione famosa in tutto il mondo è l’Harbour Bridge. Ti consiglio vivamente di salire sulla struttura in acciaio per ammira l’incredibile vista della città e catturare incredibili scatti panoramici del Teatro dell’Opera. Inoltre, se sei a Sydney per la notte di Capodanno, non perderti lo spettacolo pirotecnico che fa da sfondo all’Harbour Bridge.

3. Visita lo zoo di Taronga
Un’altra bellissima veduta del porto di Sydney la trovi allo zoo di Taronga. E’ un’organizzazione che si occupa della conservazione della fauna selvatica. E’ molto facile da raggiungere, basta prendere il traghetto da Circular Quay, e il viaggio dura solo una decina di minuti.

4. Rilassati a Bondi Beach
L’Australia è piena zeppa di spiagge incantevoli, ma Bondi Beach è quella che attrae maggiormente i turisti. Probabilmente è per la sua sabbia bianchissima e le onde perfette per i surfisti. Inoltre, Bondi è circondata da un sacco di altre attività allettanti come nuotare nel famoso Club Bondi Iceber, pattinare e assaggiare i piatti tipici locali in uno dei numerosi ristorantini che costeggiano la spiaggia.

5. Sali sulla Sydney Tower
Il panorama dall’Harbor Bridge è bellissimo, ma nulla in confronto al panorama mozzafiato dalla Sydney Tower. E’ alta due volte l’altezza del ponte. Non è un’attrazione tra le più economiche, costa 50 AUD a persona, ma sono soldi ben spesi e inoltre, la salita sul ponte costa di più.

 

Escursioni da Sydney

 

Come raggiungere Sydney

 

Se raggiungi Sydney partendo dall’Italia, atterrerai quasi sicuramente all’aeroporto di Sydney Kingsford Smith che si trova a circa 9 km a sud del centro città. Poi potrai raggiungere la città con auto, taxi, treno, navetta, autobus o bici.
Airport Link offre servizi ferroviari veloci e convenienti che partono ogni 10 minuti circa. Per un viaggio verso la città, dovrai acquistare una Opal Card, il sistema di viaggio economico di Sydney.

 

Come muoversi a Sydney

 

Sydney è dotata di una fitta rete di servizi di trasporto pubblico che puoi tranquillamente sfruttare con la carta Opal. La carta Opal è una carta prepagata gratuita. Devi semplicente caricare i soldi sulla carta e potrai utilizzarla per i pagamenti degli autobus, treni e motropolitana light.

Autobus: il metodo più economico per visitare Sydney è tramite il servizio di autobud pubblici. Le tariffe variano, e dipendono dal numero di zone che si percorrono, a partire da 2,80 AUD. Inoltre variano in base all’ora del giorno e al numero di passeggeri.

Treno: molto comodo è il City Circle, specialmente per visitare il centro della città. Il City Circle è il treno che gira per la città formando un cerchio, fermandosi in molti punti focali: Museum, St. James, Town Hall, Wynyard, Circular Quay e Martin Place.

Light Rail: Sydney è anche dotata di una metropolitana leggera che parte dalla stazione centrale verso la collina di Dulwich, fermandosi a Paddy’s Markets e Darling Harbour e nei quartieri occidentali.

Taxi: un’altra alternativa sono i taxi. Ce ne sono molti, ma una corsa in taxi è molto costosa. Piuttosto utilizza i servizi tipo Uber, molto popolari in città e molto meno cari rispetto ai taxi

Auto: come in tutte le grandi città, c’è molto traffico a Sydney, per cui ti sconsiglio di noleggiare la macchina se hai intenzione di rimanere in città. In ogni caso, qui trovi tutti i soliti servizi di noleggio auto, come ad esempio la Hertz.

Bicicletta: come ormai in moltissime città, anche qui ci sono i sistemi di condivisione di biciclette, tra cui Mobike, oBike e Reddy Bike. Tramite la loro app puoi individuare la stazione di condivisione di biciclette più vicina a te. I prezzi in media si aggirano attorno ai 2 AUD per 30 minuti.

Traghetto: essendo una città portuale, Sydney è dotata di una rete di traghetti che attraversano il porto. Il traghetto si prende da Circular Quay verso alcune tra le destinazioni più popolari, come Manly, l’Olympic Park, lo zoo di Taronga, Cockatoo Island e Watsons Bay. Puoi i traghetti pubblici puoi utilizzare la carta Opal se ne possiedi una, oppure puoi acquistare i biglietti al molo.

 

I migliori quartieri a Sydney

 

  1. Il miglior quartiere per la prima volta a Sydney: Central Business District
  2. I migliori quartieri di Sydney per la vita notturna: Kings Cross e Newtown
  3. Il miglior quartiere di Sydney per cibo e ristoranti: The Rocks
  4. Il miglior quartiere bohémien di Sydney: Surry Hills

 

Leggi l'articolo

 

Dove dormire

 

Sydney è talmente grande che per forza di cose è suddivisa in aree ben distinte tra loro. Ma non tutte queste aree sono adatte per un soggiorno nella più grande città dell’Australia. Di seguito trovi i migliori quartieri in cui dormire a Sydney.

  • Surry Hills: è un quartiere alla moda e sede di molti ottimi posti dove mangiare e bere ed è ottimamente collegato al resto della città con i mezzi pubblici.
  • Darlinghurst: è il cuore della scena gay di Sydney e ospita la famosa Oxford Street.
  • Kings Cross: è il cuore della vita notturna a Sydney e il quartiere a luci rosse. Le strade sono piene zeppe di pub, bar e club.
  • Bondi: è uno dei sobborghi più famosi di Sydney. E’ sede di splendide spiagge, ottimo caffè, shopping alla moda, vivace vita notturna, e della famosa passeggiata costiera da Bondi a Coogee.
  • Manly: insieme a Bondi Beach è una delle spiagge più note sia dai locali che dai turisti. Dista solo circa 30 minuti di traghetto dalla città, e durante il tragitto potrai godere di incredibili viste panoramiche del porto di Sydney e del teatro dell’Opera.

 

Dormire a Sydney è costoso perchè il costo della vita in questa metropoli è molto alto. Ma Sydney è anche una destinazione molto popolare tra i viaggiatori zaino in spalle, quindi ci sono molti ostelli a buon prezzo sparsi per la città.

Ostelli: dormire in ostello è il modo migliore per risparmiare sull’alloggio a Sydney. Ma considera che, nonostante siano ostelli, sono comunque cari. Quelli più economici si trovano nella zona di Kings Cross. Il costo per un dormitorio con 8 letti parte da 26 AUD, e quello da 4 letti parte dai 33 AUD circa. Ovviamente se cerchi invece una camera privata in ostello, il prezzo è più del doppio rispetto al dormitorio.

Alberghi economici: I prezzi degli hotel variano molto a seconda della zona della città. Il centro è il più caro e si parte dai 200 AUD per una camera doppia e 140 AUD per la camera singola. Più ci si allontana dal centro più i prezzi si abbassano, ma rimangono comunque più alti rispetto all’ostello.

Alcuni buoni ostelli a Sydney sono:

 

Dove dormire a Sydney

 

Le migliori escursioni da fare

 

  1. Blue Mountains
  2. Manly Beach
  3. Isola di Cockatoo
  4. Royal National Park

 

Le migliori escursioni da Sydney

 

Come risparmiare a Sydney

 

  1. Partecipa a eventi locali gratuiti – “What’s On Sydney” ha un elenco di eventi attuali gratuiti ed economici. Dai un’occhiata per i dettagli più aggiornati.
  2. Cammina sul ponte gratuitamente: BridgeClimb Sydney è una delle attrazioni più adrenaliniche di Sydney, ma è costosa (circa 174 AUD). Tuttavia, puoi avere un’ottima vista del porto di Sydney anche semplicemente attraversando il ponte gratuitamente.
  3. Couchsurf: La sistemazione in Australia può essere piuttosto costosa. Se pianifichi in anticipo, di solito puoi trovare delle sistemazioni Couchsurfing davvero carine in tutto il paese. In questo modo, non solo avrai un posto dove stare, ma avrai un host locale che ti dirà i posti migliori dove andare e le cose da vedere a Sydney.
  4. Prendi una carta Opal: questa carta della metropolitana è gratuita, devi solo caricarla con i soldi. Vale la pena utilizzarla perchè offre tariffe scontate rispetto all’acquisto dei biglietti singoli. Inoltre è prevista una tariffa massima di 15 AUD al giorno, e la domenica, un massimo di 2,70 AUD. Ciò significa che la domenica puoi andare ovunque utilizzando la metropolitana e non pagherai mai più di 2,70 AUD.
  5. Tour a piedi gratuiti: ‘I Am Free’ organizza un tour giornaliero gratuito del centro città e di The Rocks, l’insediamento originale di Sydney. Inoltre, puoi utilizzare Sydney Greeters (è richiesta la prenotazione anticipata), un servizio gratuito che ti metterà in contatto con un locale che ti mostrerà il suo quartiere.
  6. Visita i mercati: Sydney ha molti mercati fantastici da visitare: Paddington Markets (Oxford Street; aperto il sabato dopo le 10), il mercato del pesce (Bank Street e Pyrmont Bridge Road), Bondi Farmers Market (Campbell Parade on Bondi Beach), il mercato dei fiori (Parramatta Road) e molti altri.
  7. Esplora i musei gratuiti: l’Australia ha molti musei costosi, ma ne ha anche molti gratuiti come The Mint, l’Australia Centre for Photography, la White Rabbit Gallery, il Manly Art Museum, il Sydney Observatory e il Rocks Discovery Museum.
  8. Prendi una scheda sim australiana: la compagnia telefonica Telstra offre ottimi pacchetti telefonici con un’ottima copertura in tutto il paese a prezzi abbordabili. Anche Vodafone ha delle offerte molto convenienti ma ha una copertura più limitata in tutto il paese.
  9. Utilizza internet gratis: Internet in Australia, purtroppo, è lento e costoso. Ma alcuni posti comuni, come le biblioteche e McDonalds hanno il WiFi gratuito che puoi utilizzare quanto vuoi.
  10. Cucina spesso: il modo migliore per ridurre i costi del cibo è cucinare. ALDI è il supermercato più economico del paese, seguito da Coles e poi da Woolworths.
  11. Risparmia sui rideshares: Uber è molto più economico dei taxi ed è il modo migliore per spostarsi in città se non vuoi utilizzare i mezzi pubblici. Inoltre con l’opzione Uber Pool puoi risparmiare ancora di più.

 

Le migliori passeggiate a Sydney

 

Sydney offre una vasta scelta di percorsi a piedi. Ecco alcune delle migliori:

  1. Da Bondi a Coogee: è la più famosa ed incredibile passeggiata a Sydney: surf, sabbia, skate, nuoto, cibo, allenamento e panorami mozzafiato. Questo percorso escursionistico costiero è lungo ben 6 km ed è il percorso più conosciuto sia tra i turisti che tra la gente del posto.
  2. Da Spit Bridge a Manly: questo percorso copre 10 km e vanta viste panoramiche sull’oceano, baie meravigliose, spiagge splendide e aree di bosco nativo. Va sottolineato che questa passeggiata da Spit Bridge a Manly fa parte della Manly Scenic Walkway, lungo ben 20 km.
  3. Da Rose Bay a Watson’s Bay: è uno dei percorsi più panoramici di Sydney, lungo 8 km tra spiagge e parchi naturali. Inoltre atrraversa una sezione della famosa passeggiata Hermitage Foreshore Track.
  4. Da Bradley’s Head a Chowder Bay: questo sentiero si affaccia sul porto di Sydney, sull’Harbour Bridge, sul teatro dell’Opera e sullo skyline della città fino a raggiungere la bellissima baia di Chowder.