Tsavo Est

 

Organizza il tuo perfetto safari nello Tsavo Est

Cosa fare

Quando andare

Dove dormire

Tsavo Est: tutto quello da sapere

Perché fare un safari nello Tsavo Est?

 

Il Parco Nazionale Tsavo Est ha rubato il cuore di milioni di turisti da tutto il mondo. Le sue eccellenti caratteristiche e attrazioni garantiscono un’esperienza di safari in Kenya tutt’altro che ordinaria.

Lo Tsavo Est venne istituito nel lontano 1948 ed è uno dei parchi più antichi della regione. Il parco si trova a 173 chilometri a nord-ovest di Mombasa e a 333 chilometri a sud-est di Nairobi. La sua vicinanza alle spiagge sabbiose e alle meravigliose attrazioni turistiche di Mombasa e Malindi fa in modo che il divertimento non si fermi mai.

Il parco è una vasta area che comprende diversi ecosistemi come pianure, paludi e cespugli spinosi.

La temperatura è relativamente costante tutto l’anno; ciò è dovuto al fatto che si trova a pochi gradi a sud dell’equatore. La temperatura diurna varia dai 27 ai 31 gradi mentre nelle ore notturne la temperatura scende a 22-24 gradi.

 

Il Wildlife nello Tsavo Est

 

Lo Tsavo East National Park è ormai da molti anni una meta turistica per gli amanti del safari in Kenya.

Il parco ha molto da offrire per quanto riguarda la selvaggina e la fauna selvatica. Brulica di animali come elefanti, leopardi, rinoceronti, leoni, ippopotami, bufali, coccodrilli, Gerenuk, waterbucks, Kudu minore, gazzelle, giraffe e zebre.

Il momento migliore per osservare la fauna selvatica è la mattina presto e verso sera poiché la maggior parte degli animali tende a riposare all’ombra dei cespugli durante le ore più calde della giornata.

Birdwatching

Gli appassionati di birdwatching dovrebbero visitare il Parco Nazionale dello Tsavo Est. Il parco ospita oltre 500 specie di uccelli facili da avvistare.

Porta la tua macchina fotografica con te perché questo è l’unico parco che ti offre un raro avvistamento di alcuni degli uccelli unici del continente come lo storno dal petto d’oro, la faraona vulturina, lo struzzo somalo, l’averla rosa, la pavoncella dalla testa nera, l’astore e l’allodola dalle ali rosse.

La parte più eccitante di tutto questo è che il birdwatching può essere fatto tutto l’anno. Il periodo da novembre ad aprile è, tuttavia, il migliore.

Il numero di uccelli è particolarmente significativo durante questo periodo di sei mesi grazie al gran numero di uccelli migratori che si fanno strada nel parco.

Approfondimento: Wildlife nello Tsavo Est