Kenya

Africa

Le migliori cose da fare e vedere in Kenya

Dove dormire in Kenya

  • Dove si trova: il Kenya si trova in Africa, a cavallo dell’Equatore. Confina con Somalia, Etiopia, Sudan, Uganda, Tanzania e Oceano Indiano.
  • Capitale del Kenya: Nairobi
  • Aeroporto principale: aeroporto internazionale Jomo Kenyatta. Si trova a 15 chilometri dal centro di Nairobi.
  • Lingua: Kiswahili e inglese.
  • Valuta: scellino Kenioto (KSH)
  • Carte di credito e bancomat: gli sportelli ATM si trovano nelle più grandi città. La carta di credito è accettata nei principali lodge, ma è comunque sempre consigliabile avere dietro del contante.
  • Vaccinazioni: non sono abbligatorie. Tuttavia, si consigliano le vaccinazioni per l’epatite A e B e la profilassi antimalarica. Inoltre, se si viaggia da un paese ad alto rischio, è necessaria la prova della vaccinazione contro la febbre gialla.
  • Prese di corrente: 240 V, 50 Hz.

Kenya Informazioni utili

Kenya: natura selvaggia incontaminata, abbondanza di magnifici animali e safari indimenticabili. E’ uno dei paesi più iconici per un safari in Africa. 

Il Kenya è uno dei paesi più collaudati per un safari in Africa. Natura selvaggia e animali selvatici sono in abbondanza in tutto il paese. Così come gli alloggi. Dai lodge di lusso, ai campi safari tendati. Dal safari classico agli itinerari più ricercati. C’è spazio per ogni esigenza ed ogni tipo di budget.

Safari, mare e tribù. Queste sono le tre parole che rendono magico il Kenya. Una perfetta combinazione tra avventura, relax e cultura.

Il Kenya ospita alcuni dei più incredibili animali selvatici del mondo e lo straordinario fenomeno naturale annuale della migrazione di due milioni di gnu, zebre e gazzelle tra la Riserva del Masai Mara e il Serengeti, in Tanzania, è solo l’inizio.

Eccezzionali sono i game drive e i safari  a piedi nell’Amboseli National Park oppure nei Tsavo Parks. Ammira le enormi mandrie di gnu e cattura immagini spettacolari dei fenicotteri del Lago Nakuru, alle porte del Great Rift Valley.

E dopo intere giornate trascorse nella savana, perchè non raggiungere la costa e rilassarsi sulle bianche spiaggie vicino a Malindi e Watamu? Malindi ti piacerà perchè è vivace e colorata, con hotel, ristoranti, bar e negozi. Watamu invece la apprezzerai per la sua atmosfera rurale e le spiagge circondate da bellissime palme.

Se vuoi un tocco in più di cultura, raggiungi la tribù dei Samburu, popolo semi-nomade che vive nel nord del Kenya.

Periodo migliore per visitare il Kenya: Uno dei periodi migliori per visitare il Kenya è durante la stagione secca, da luglio a settembre, che coincide anche con il periodo della Grande Migrazione di gnu e zebre.

Anche la stagioni delle piogge è un buon periodo per viaggiare, poiché ci sono meno visitatori, i prezzi sono più bassi e si può ammirare la lussureggiante vegetazione color smeraldo. Dicembre in particolare è un ottimo periodo per viaggiare in Kenya, dato che le piogge sono brevi, potrai ammirare i piccoli appena nati e le specie di uccelli migratori. Solo il picco delle “lunghe piogge” in marzo, aprile e maggio è molto umido e sconsigliato.

Sicurezza in Kenya

Documenti di viaggio

per visitare il Kenya come turista hai bisogno di

– passaporto con validità di almeno sei mesi e con almeno una pagina intera bianca.

Visto: è necessaio e si può richiedere online.

Biglietto aereo di andata e ritorno.

Muoversi in Kenya

Ci sono molti modi in cui è possibile muoversi in Kenya. Se vuoi essere indipendente, l’opzione migliore è di noleggiare una macchina con o senza autista. Se viaggia con un budget limitato, puoi contare sui trasporti pubblici gestiti da imprese private: dagli autobus con aria condizionata gestiti ai piccoli minibus.

La scelta del mezzo di trasporto, oltre che dal budget a disposizione, dipende molto anche da cosa vuoi fare.

Se vuoi visitare numerosi parchi e riserve in Kenya, l’opzione migliore è di spostarsi con l’auto o tramite aereo. Se noleggi l’auto, valuta la possibilità di prendere anche l’autista. Le strade nella maggior parte delle zone rurali sono estremamente sconnesse, e potrebbe risultare difficile guidare da soli.

Considera anche la possibilità di unirti a un safari organizzato, l’offerta è molto vasta e ce ne sono di molto validi.

Se visiti le città, queste sono collegate tra loro da autobus e matatus (minibus). Mentre, per girare all’interno delle singole città, puoi usare i mezzi pubblici come autobus, matatus, taxi e, in alcuni luoghi, biciclette o tuk-tuk Taxi.

Guide del Kenya

Kenya: informazioni utili

Informazioni utili e consigli per aiutarti ad organizzare al meglio il tuo viaggio in Kenya.

……….