INFORMAZIONI GENERALI

 

  • Capitale: Oslo
  • Lingua: il norvegese, ma linglese è parlato benissimo praticamente ovunque.
  • Valuta: Corona Norvegese. Sui traghetti e nei principali hotel viene accettato anche l’euro. Considera, che in Norvegia il contante non viene utilizzato molto. I locali pagano tutto con bancomat e carta di credito.
  • Carte di credito e bancomat: gli sportelli ATM sono sparsi in tutto il paese e la carta di credito è accettata ovunque senza problemi.
  • Prese di corrente: 230 V, 50Hz.
  • Visto per turismo: non necessario. Essendo cittadino italiano, per entrare in Norvegia come turista, non hai bisogno di alcun visto, ma solo di un documento di riconoscimento: passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio (devono essere validi per tutto il periodo di permanenza nel Paese).

 

E’ inutile nasconderlo, la Norvegia è uno dei paesi più costosi da visitare, ma è talmente affascinante che devi assolutamente inserirla nella tua lista dei desideri. L’incanto dei fiordi, i paesaggi mozzafiato e il bagliore dell’aurora boreale sono solo alcune delle numerose tentazioni che ti condurranno alla scoperta della bellezza naturale della Norvegia e dell’ospitalità della sua gente.

Ti innamorerai perdutamente della sua natura incontaminata. La costa occidentale è lunga più di 25.000 km ed è costellata dallo spettacolo dei fiordi. Geirangerfjord e Nærøyfjord sono stati addirittura dichiarati patrimonio mondiale dell’UNESCO da quanto sono meravigliosi. L’interno è colorato da villaggi rurali tradizionali e dalla vivacità di Bergen e Tromso. E per i più temerari, l’incontro con i Sami, nell’estremo nord, slitte trainate da husky e inseguimenti per osservare la forza della natura rappresentata dall’aurora boreale.

E per chi non è mai contento, l’arcipelago delle isole Svalbard in Norvegia offre la possibilità di vedere gli orsi polari e trichechi sotto il sole di mezzanotte. Giornate all’aria aperta in kayak, a fare snorkeling con le orche, a passeggiare nell’isola di Selja, o hiking per raggiungere il Preikestolen (Pulpit Rock).

 

Quando andare in Norvegia

 

Il clima non è uniforme nel paese e varia notevolmente da sud a nord in Norvegia. L’estate va da giugno a settembre e le temperature sono fantastiche: a Oslo, nei mesi più caldi si hanno in media 20-25 ° C, mentre a Tromsø, situata più a nord, siamo attorno ai 15-20 ° C. L’inverno in Norvegia è molto freddo e vive il fenomeno delle Notti Polari nelle aree al di sopra del Circolo Polare Artico. Ciò significa che è costantemente buio e l’aurora boreale è ben visibile in tutto il suo splendore (quando c’è). Nei mesi estivi avviene l’opposto, il sole non tramonta mai, dando vita al Sole di Mezzanotte.

 

Quando andare in Norvegia

 

Cosa fare in Norvegia

 

1. ISOLE LOFOTEN
Alle Isole Lofoten lascerai il cuore. Sono una delle aree più pittoresche della Norvegia. Si trovano a nord, e non facilissime da raggiungere. Ma una volta là, ne sarai concquistato. Montagne, fiordi, natura selvaggia e stile di vita dei pescatori fanno delle Lofoten un posto magico, tipico da cartolina. Trascorrerai le giornate passeggiando nei villaggi, vivendo l’avventura dell’hiking per ammirare lo spettacolo delle Lofoten dall’alto. Alla sera, non potrai perderti un’ottima cena a base di pesce sotto il cielo stellato dell’aurora boreale (in inverno).

2. HIKING IN NORVEGIA
La Norvegia è la culla delle attività outdoor sia in estate che in inverno. Hiking e trakking sono spettacolari in Norvegia. Se sei appassionato di montagna non puoi assolutamente perderti i trekking per raggiungere il Trolltunga e il Preikentolen.

Il Trolltunga è una delle formazioni rocciose più spettacolari della Norvegia. Si trova a 1.100 metri sul livello del mare, a circa 700 metri sopra il lago Ringedalsvatnet, nel comune di Odda. Raggiungere quasta piattaforma naturale non è facile (27 Km), ma una volta concquistata la vetta, ti renderai conto che ne valeva proprio la pena.

Il Preikenstolen, invece, si trova a precipizio sul Lysefjord, uno dei fiordi più pittoreschi della Norvegia. Dopo tanta fatica raggiungerai l’iconica piattaforma di roccia, la Pulpit Rock. La vista è mozzafiato, una delle più spettacolari in tutto il pianeta. Sarai 600 metri sopra il fiordo e potrai ammirarlo nella sua interezza.

Se camminare non è nelle tue corde, potrai sempre rilassarti e goderti il paese facendo kayak, pesca, o ciclismo.
Anche l’inverno è spettacolare in Norvegia ed offre una grande varietà di attività all’aperto: sci, dog sledding, ice fishing e insiguimento dell’aurora boreale.

3. BERGEN
Bergen è il punto di partenza per visitare i fiordi norvegesi. E’ patrimonio mondiale dell’UNESCO e città europea della cultura. La città è piacevole da visitare tutto l’anno grazie alla sua combinazione di natura, cultura e vita urbana. Non puoi perderti la funicolare Fløibanen, che nel giro di pochi minuti ti porterà in cima al monte Fløyen, per godere di una vista spettacolare su Bergen e sul paesaggio circostante.

4. OSLO
Oslo è la bellissima capitale moderna della Norvegia, situata nella parte superiore di Oslofjord. In Oslo non hai proprio il tempo per annoiarti. La città è piena di attrazioni che vanno dalla National Gallery, con il famoso dipinto di Edvard Munch, The Scream, alla nave vichinga meglio conservata al mondo ed il Museo Fram. Oslo è facilmente esplorabile a piedi. Puoi perderti nel Vigeland Sculpture Park, riposarti nei pub del pontile Aker Brygge, per poi vedere tramontare il sole assaporando l’eclettica vita notturna di Oslo.

5. FIORDI
I fiordi della Norvegia sono famosi in tutto il mondo. Altissime scogliere con insenature strette e profonde. Sicuramente non ne rimarrai deluso. Sarà amore a prima vista e poi non vorrai più andartene. Il Geirangerfjord e il Nærøyfjord sono dei “must”. Sono visitati da circa un milione di persone ogni anno, tutti completamente soddisfatti del loro viaggio.

6. PIATTI TIPICI DELLA NORVEGIA
Ovviamente non puoi non assaggiare la tipica cucina della Norvegia, in particolare i piatti a base di pesce. Assapora il King Crab (granchio reale) a Capo Nord oppure la carne di balena alle Isole Lofoten. Il tuo palato ti ringrazierà.

7. Villaggio di Flåm
Il piccolo villaggio di Flåm con lo scenario che lo circonda, è una delle destinazioni più popolari in Norvegia. La sua famosa linea ferroviaria, la Flåmsbana, si arrampica su per la montagna fino alla stazione di Myrdal, a 867 metri sul livello del mare. E’ considerato uno dei viaggi in treno più belli al modo. Trascorrerai 2 ore immerso tra splendide vallate e innumerevoli cascate, con paesaggi spettacolari che rimarranno scolpiti nella tua mente per sempre.

8.Tromsø
Tromsø è la zona più densamente popolata della Norvegia settentrionale, situata all’interno del circolo polare artico. E’ una tappa obbligatoria da fare se si sta andando verso le Isole Lofoten venedo da Nord. E’ una cittadina ricca di attrazioni, come l’Arctic Cathedral e il Polaria. Da Tromso partono numerose escursioni sia in estate che in inverno.

9. CAPO NORD
Capo Nord è un altro simbolo iconico norvegese e rappresenta uno dei punti più a nord dell’Europa continentale. Per raggiungerlo attraverserai la natura incontaminata della Norvegia, ed avrai l’occasione di incontrare alcuni degli animali selvatici tipici di questo paese. Fermati a gurdare il sole tramontare, aspetta l’aurora boreale e nel frattempo gustati la vista mozzafiato sulle costiere.

10. AURORA BOREALE
L’ aurora boreale è puro teatro naturale e funge da calamita, attraendo, ogni anno, milioni di visitatori da tutto il mondo che approdano in Norvegia alla ricerca della brillante donna in verde. In Norvegia, l’aurora boreale può essere vista tra il tardo autunno e l’inizio della primavera. Però devi ricordarti che l’aurora boreale non si vede dappertutto in Norvegia. Inoltre, il modo migliore per scovarla è inoltrarsi nelle aree più buie, altrimenti le luci artificiale dei villaggi renderanno l’avvistamento molto più complesso.