L’Islanda è magia pura. E’ piccola, ma come dice il detto: “nella botte piccola sta il buon vino!” È la terra dell’aurora boreale, dei gyser, delle cascate, delle sorgenti naturali, dei vulcani, delle pecore, dei cavalli, degli iceberg e delle montagne.

E’ vero che è cara ed è difficile girarla a buon mercato (a meno che scelga l’autostop e la tenda), ma ne vale veramente la pena. E’ un piccolo gioiello incontaminato…e speriamo che duri!

 

L’Islanda è un’isola completamente WILD, selvaggia. Reykjavík, la capitale dell’isola, è una città molto vivace. C’è tutto il necessario e anche di più. Sicuramente non avrai il tempo di annoiarti. Ma non sarà lei a concquistare il tuo cuore. Sono le meraviglie naturali e gli immensi paesaggi mozzafiato che ti stregheranno.

Il “Circolo d’oro” è una delle attrazzioni principali, in particolare se hai poco tempo a disposizione: le acque termali della Laguna Blu, le cascate di Gullfoss e i geyser dicono già molto.

Ma è tutto il resto che ha un fascino indescrivibile. I paesaggi vulcanici della penisola di Snaefellsnes; le isole Westmann popolate dalle famose pulcinella di mare (o Puffin); la navigazione intorno agli isolotti di Westfjords, sede di una fauna veramente varia (foche, uccelli marini e volpi artiche) e i paesaggi vulcanici della penisola di Snaefellsnes.

Senza dimenticarci, che l’Islanda è uno dei migliori luighi dove poter ammirare la tanto desiderata aurora boreale.

 

Quando andare in Islanda

 

L’Islanda è bellissima sia in estate che in inverno. Ovviamente in estate, in Luglio e Agosto,  i prezzi sono più alti e tutte le attrazioni più famose sono super affollate di turisti. Per cui, se stai programmando una visita in quel periodo, ti consiglio di prenotare per tempo volo, macchina e hotel. L’estate non è eccessivamente calda, è molto piacevole trascorrere l’intera giornata all’aria aperta. Se vuoi risparmiare dovresti considerare i mesi di Maggio e Settembre. Non c’è il picco di turisti e il clima è un pò più fresco ma abbordabilissimo. Però fai attenzione che alcuni alloggi potrebbero non essere aperti.L’inverno, da ottobre a febbraio è molto freddo, ma il pesaggio innevato è uno spettacolo memorabile, soprattutto quando è illuminato dall’aurora boreale. Inoltre potete vivere la vera esperienza del buio totale anche durante il giorno.

 

Cosa fare in Islanda

 

1 Visita Reykjavik
Fai un giro nella capitale dell’Islanda, Reykjavik. Visita la cattedrale Hallgrímskirkja e passeggia nella città vecchia, tra le colorate case in legno. Il centro è piccolo, ma molto piacevole. E alla sera, per rilassarti, vai in uno dei numerosi pub ad ascoltate un pò di buona musica dal vivo. La città è piena di locali e caffè e la gente locale è molto accogliente e vivace, specialmente alla sera e nei fine settimana.

2 Guarda l’aurora boreale
Questo fenomeno naturale è straordinario. Tutto buio e poi all’improvviso una striscia verde che illumina il cielo stellato. E’ pura magia. Per ammirarla meglio devi andare nelle aree più isolate, lontane dalle luci della città. Il momento migliore per osservare l’aurora boreale è da metà settembre a metà aprile, il mese di marzo è l’ideale.

3 Scopri i geyser
Tutto il paese è tappezzata da sorgenti termali e geyser grazie alle vivaci attività vulcaniche dell’isola. Fermati ad ammirare questi potenti getti d’acqua che vengono sparati in alto dal sottosuolo. Sono impressionanti, soprattutto a Strokkur, nel sud-ovest dell’Islanda, o a Haukadalur, nel sud del paese.

4 La laguna glaciale di Jökulsárlón
La laguna glaciale di Jökulsárlón, situata nella zona sud-est dell’Islanda è una delle attrazioni più famose del paese. Puoi soffermarti ad ammirarla dalla riva, oppure prendere una barca per esplorarla più da vicino.

5 Cascate
L’Islanda è la patria delle cascate, quindi se ti piacciono, ne avrai a volontà. Gullfoss, nel Golden Circle, è una delle più grandi cascate in Islanda. Famose e magnifiche sono anche le Seljalandsfoss, le Skogafoss, le Svartifoss, le Goðafoss e le Dettifoss.

6 Tour culinario
Non puoi partire dall’isola senza prima assaggiare alcuni dei piatti tipici islandesi. In particolare a Reykjavik puoi trovare tanti ristoranti e pub dove puoi assaporarli accompagnati da una buona birra locale.

7 Fai un bagno nelle sorgenti termali
Tra le numerose attività che puoi fare in Islanda c’è anche quella di immergersi nelle sorgenti termali sparse qua e là nell’isola. La più famosa e turistica è la Laguna Blu. E’ una spa naturale, alimentata dall’acqua di mare proveniente dal vicino impianto geotermico. Ma è un pò costosa, il prezzo di partenza è di 49 euro nella bassa stagione.

Ma la laguna Blu non è l’unica opzione che hai a disposizione. Come alternativa puoi provare i bagni naturali di Mývatn. si trovano a circa 90 chilometri da Akureyri, sul lago Myvatn,  il quarto lago più grande d’Islanda. I bagni di Myvatn sono meno care e meno turistiche e quindi meno affollate. Qui puoi veramente rilassarti. L’acqua delle sorgenti calde sotterranee raggiunge i 37-39 ° C e offre benefici sia per la salute che per la pelle. Il prezzo per entrare è di 4500 ISK (33 EUR) durante durante la bassa stagione

8 Parco nazionale di Thingvellir
Senza allontanarti troppo dalla capitale Reykjavik puoi avventurarti nella natura selvaggia del parco nazionale di Thingvellir, a soli 45 minuti. E’ patrimonio dell’UNESCO ed è famoso perchè è il punto in cui si incontrano le piattaforme continentali nordamericane ed europee. Oltre a questo, il parco offre una vasta gamma di altre attrazioni come ad esempio il Silfra Diving Spot che si dice sia una delle migliori esperienze subacquee al mondo.

9 Percorri il Golden Circle
Se non hai molto tempo a disposizione ma vuoi vedere il maggior numero di attrazioni turistiche il più rapidamente possibile, allora percorri la Golden Circle Route.

Lungo la strada incontrerai alcune delle attrazioni più popolari come il famoso parco nazionale di Thingvellir, le cascate Gullfoss e il lago Kerid Crater, il villaggio della serra di Hveragerði, la chiesa di Skálholt e la centrale geotermica Nesjavellir o Hellisheiði.

10 Skaftafell Ice Cave
L’Islanda è il paese di ghiaccio e neve. Per cui non possono mancare le escursioni sui ghiacciai. Visita le grotte di ghiaccio nel Parco Nazionale di Vatnajökull. Molte agenzie di viaggio organizzano escursioni sul ghiacciaio, e nell’uscita è incluso anche la visita delle grotte.

11 Hike Landmannalaugar
Landmannalaugar è famosa per i suoi spettacolari sentieri escursionistici, nella parte meridionale degli altipiani islandesi, vicino al vulcano Hekla. Tramite le escursioni puoi ammirare le montagne dai tanti colori e i vasti campi di lava.
L’escursione più popolare è la Laugavegur. E’ un trekking di 4 giorni, che passa tra ghiacciai, cascate, e sorgenti termali.

12 Vai a guardare le balene
E’ un’esperienza eccitante, ma un pò costosa. In Islanda, ci sono più di 20 specie diverse di balene che popolano le acque attorno all’isola. Il periodo migliore per osservarle va da aprile a settembre e la maggior parte dei tour partono da Reykjavik o da Akureyri e durano circa 3 ore.

13 Ricerca delle pulcinelle di mare
I pulcinella di mare nidificando in tutta l’Islanda tra metà aprile e metà agosto. Le popolazioni più grandi si trovano sulle isole Westman, nei fiordi occidentali, e in alcune parti dei fiordi orientali. Puoi prendere un tour per osservarle più da vicino.

14 Pesca
L’Islanda è un paese di pesce, ricco di trote e salmoni che popolano le acque islandesi. Le agenzie che offrono questa attività sono sempre più diffuse, specialmente nella regione dei fiordi occidentali, a Suðureyri. Puoi anche aggregarti ad un vero e proprio equipaggio di pescatori e trascorrere con loro la giornata.