Delta dell’Okavango

Botswana

Guida completa del Delta dell’Okavango

Dove dormire nel Delta dell’Okavango

  • Dimensioni: 15.000 km2
  • Posizione: nel nord del Botswana, 65 km da Maun
  • Quanti giorni per visitare: da 1 a 3 notti
    Attività: Safari, birdwatching, canottaggio, gite in mokoro e passeggiate nella natura.
  • Paesaggio: vasta zona umida pianeggiante
  • Animali principali: Bufalo, zebra,  giraffa, elefanti, ippopotamo, leone.

Okavango Delta Informazioni utili

Il Delta dell’Okavango è una delle destinazioni più famose in Africa ed è considerato uno dei più spettacolari capolavori della natura. Il delta dell’Okavango è una vasta e incontaminata zona umida di acqua dolce situata nel cuore dell’arido deserto del Kalahari, in Botswana. Ma nonostante il clima arido, è i grado di supportare un’abbondanza fauna selvatica in uno scenario di incredibile bellezza.

Il delta ospita numerose riserve private, come ad esempio la Moremi Game Reserve, ed offre un’autentica esperienza nella natura selvaggia africana con paesaggi mozzafiato e un’eccellente osservazione della fauna selvatica che comprende anche insolite antilopi come il puku, il sitatunga e il lechwe rosso.

Oltre ai classici safari, il delta dell’Okavango offre la possibilità di un safari sull’acqua, a bordo di un mokoro. Verrai trasportato tra le acque del delta in una tradizionale piroga mentre gli aironi camminano tra i gigli e gli elefanti arrivano per dissetarsi.

 

Pro e Contro del Chobe

  • Eccellente possibilità di osservare la fauna selvatica con quattro dei Big Five facilmente individuabili
  • È consentita la guida fuoristrada, il che facilita gli avvistamenti di qualità
  • Ottima destinazione per il birdwatching
  • Possibilità di safari notturni, a piedi e in mokoro
  • L’Okavango è una destinazione costosa

Il periodo migliore per visitare il Delta dell’Okavango è da giugno ad agosto, durante la stagione dell’acqua alta con le migliori opportunità per i safari in canoa. Molti animali migrano verso il delta in questi mesi. Questo significa che l’osservazione degli animali selvatici è molto buona. Inoltre, il clima invernale secco e in gran parte privo di zanzare rendono questo periodo il momento migliore per un safari nel Delta dell’Okavango.

Anche Settembre e Ottobre, caldi e secchi, sono mesi particolarmente buoni per visitare il Delta dell’Okavango. Gli animali assetati si concentrano attorno alle pozze d’acqua, perfetti per la loro osservazione.

La stagione estiva delle piogge, da novembre ad aprile, trasforma l’Okavango Delta in una eccellente destinazione per il birdwatching.

Cosa portare in Safari

Come arrivare al Delta dell’Okavango

 

Il Delta dell’Okavango si trova in nel nord del Botswana, vicino al villaggio di Maun, che ospita anche l’areoporto maggiormente utilizzato per arrivare al Delta (Maun Airport o MUB).

Da Maun, il Delta dell’Okavango dista solamente 65 chilometri.

L’areoporto di Maun è ben collegato con i principali areoporti internazionali del Sudafrica. Ci sono voli diretti da Città del Capo e da Johannesburg.

Se desideri volare nel Delta dell’Okavango dall’aeroporto di Maun, hai a disposizione varie opzioni.

Le piste di atterraggio popolari all’interno del delta includono l’aeroporto di Camp Okavango, l’aeroporto di Xaxaba, la pista di atterraggio di Mapula e la pista di atterraggio di Seronga.

Dormire nel Delta dell’Okavango

 Il Botswana ha delle regole di conservazione molto rigide. Tutti i campi tendati devono essere in grado di essere smontati in 24 ore senza lasciare traccia. Nonostante ciò, l’alloggio è di eccellente qualtà.

La maggior parte dei lodge sono costruiti in legno e rialzati su palafitte, in grado di offrire splendide viste sul Delta.

Il delta ospita diverse concessioni private che non sono aperte al pubblico ma sono ad usi esclusivo degli ospiti. Di conseguenza, l’atmosfera è più intima, riservata, pochissimi veicoli e un approccio molto tranquillo durante gli avvistamenti.

Inoltre, in queste riserve private, sono permessi i safari notturni per poter assistere alla caccia di leoni e animali notturni come istrice, oritteropo, genet, zibetto e gufi.

Safari, birdwatching, gite in mokoro, passeggiate nella natura, visite ai villaggi e ottime possibilità fotografiche. Questo e molto altro è il Delta dell’Okavango.